Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Fontana contestato davanti alla procura di Bergamo

Milano, 29 mag. (askanews) - Contestazione contro il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, davanti alla procura di Bergamo dove il governatore viene sentito come persona informata dei fatti dai magistrati che indagano sulla gestione dell'emergenza Coronavirus nella zona. Una quarantina di persone si sono riunite in presidio davanti alla palazzo della procura per protestare contro la gestione regionale dell'emergenza Coronavirus e in particolare contro la mancata istituzione di una zona rossa nell'area di Nembro e Alzano Lombardo, due dei comuni della Bassa Val Seriana più colpiti dalla pandemia. "Fontana Bergamo non dimentica. M... ", si legge su uno striscione srotolato dai manifestanti. Nel mirino dei contestatori, che si definiscono "cittadini di Bergamo", anche gli industriali lombardi per le presunte pressioni esercitate sul mondo politico per la mancata tempestiva chiusura dei comuni più colpiti della Val Serianad: "Confindustria no zona rossa in Val Seriana. Tranquilli ci ha pensato Fontana".