Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Il Parlamento catalano premia Carola Rackete e Open Arms

Barcellona, 11 set. (askanews) - Arrestata brevemente in Italia per lo sbarco in violazione degli ordini del ministero dell'Interno, ma insignita a Barcellona della medaglia d'oro del Parlamento catalano, la più alta onorificenza dell'assemblea della Comunità autonoma. Carola Rackete è stata premiata assieme a Oscar Camps, fondatore dell'ong Proactiva Open Arms. Rackete ha difeso il suo operato: "Il mio equipaggio non ha salvato le vite di migranti o rifugiati, abbiamo salvato vite umane. È la lege del mare condurre chiunque sia a rischio a un porto sicuro, indipendentemente dalla razza, classe o genere". Camps, a sua volta, non ha risparmiato le critiche agli Stati europei: "Ogni volta che riceviamo un premio, è per noi motivo di dispiacere, perché significa che l'amministrazione continuerà a non fare nulla. Perché quel che vorremmo è che qualcuno facesse ciò che stiamo facendo noi, che ci sia un'operazione civile o militare che garantisca l'intervento in acque internazionali per portare sulla terra ferma le persone che sono alla deriva".