Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Sognatori con la sindrome di Down

Esplora:

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Una giovane donna che fa jogging, lavora come cuoca, porta il bucato in lavanderia, legge. Una giovane donna con una vita normale. Questa la sceneggiatura dello spot che promuove la Giornata per persone con sindrome di Down, celebrata proprio ieri 9 ottobre dal Coordown. Già, perché quella protagonista dall'altra parte dello specchio è una ragazza con trisomia 21 che chiede: "io mi vedo così. Tu come mi vedi?" Pochi minuti che raggiungono dritto lo scopo: far riflettere sul fatto che la disabilità è negli occhi di chi guarda. Perchè quella donna fa la propria vita, lavora, è autonoma e indipendente. E a stupirci siamo noi. Lei vive semplicemente la sua quotidianità. Il Coordown ha dedicato questa giornata a coloro che hanno raggiunto la propria autonomia, che hanno trovato la propria dimensione nel lavoro, nella vita privata. Perché, chi ha questa sindrome, ha straordinarie risorse: empatia, intelligenza emotiva, fondamentali nelle relazioni col prossimo. Così c'è la storia di un gruppo di ragazzi che gestisce un ristorante a Brescia, la storia di Elena e Spartaco che si sono innamorati e che ora convivono o la celebre Nicole Orlando stella dell'atletica leggera. Vivono la propria vita, conseguono risultati importanti. Conducono quotidianità simili alle nostre. Eppure ancora oggi leggiamo storie di bullismo nei loro confronti, di discriminazione. Ecco perché c'è bisogno di ricordare con una giornata che il problema è nel tipo di sguardo che viene rivolto loro. Sono diversi o siamo noi a vederli diversi? Sarebbe bello poi, se proprio come la protagonista dello spot, davanti allo specchio ciascuno di noi riuscisse a vedere riflesso quello che vorrebbe essere. Perché ciò che possiamo diventare parte sempre da ciò che vogliamo diventare. E questo ce lo dimostrano le storie di coloro a cui è stata dedicata la Giornata delle persone con sindrome di Down. In fondo, come diceva Mandela, "un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso."