Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, mister Parlato: “ad Ostia concentrati ma pronti a vivere emozioni indelebili”

Esplora:

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Alla vigilia dell'ultima trasferta della stagione regolare, il tecnico Carmine Parlato fa il punto della situazione e traccia la strada da percorrere all'Aoonco Marzio di Ostia, dove la squadra sarà sostenuta da non meno di cinquecento tifosi, tutti pronti a vivere una domenica che potrebbe entrare nella storia del club amarantoceleste. “Rimaniamo concentrati fino alla fine  e restiamo sul pezzo – dice Parlato alla vigilia del match – Quest'osso difeso ottimamente domenica scorsa dobbiamo continuare a tenerlo ancora ben stretto tra i denti, perché  ci aspetta una partita difficile contro un avversario di assoluta qualità: chiaramente non è una partita come le altre, lo sappiamo bene, ma nell'arco dei 90' dovremo provare a farla diventare normale perché  le emozioni  ed i blocchi psicologici potrebbero frenare la prestazione. Massima concentrazione dunque – conclude il tecnico campano – perché l'obiettivo non è ancora raggiunto: servirà una prestazione ai massimi livelli per andarci a prendere con la forza che ci ha sempre contraddistinto, quello che noi tutti desideriamo. Leggo che gran parte di chi ci vuole bene ci accompagnerà a Ostia e ci sosterrà dagli spalti per raggiungere questo obiettivo: allora tutti insieme andiamoci a guadagnare “sul campo” quelle emozioni che rimarranno indelebili nelle nostre menti”. Ad arbitrare Ostiamare-Rieti  sarà il fischietto pugliese di Claudio Panettella di Bari, che in stagione dirigerà per la prima volta sia i lidensi, che i sabini, quest'ultimi però, già abbinati ad inizio anno all'arbitro barese in occasione dell'ormai famoso Latina-Rieti del 7 gennaio, salito alla ribalta delle cronache nazionali per l'infortunio subìto dal suo sostituto, il signor Samir Kumara della sezione di Verona che, all'82' sul punteggio di 1-0 per il Rieti (gol di Marcheggiani) sospese l'incontro per crampi, costringendo la formazione amarantoceleste  a rigiocare il match, peraltro vinto nettamente per 3-0 grazie alla doppietta di Cuffa nel primo tempo e il gol di Luciani ad inizio ripresa.