Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Basket, la Sebastiani Rieti supera la Luiss 85-73 e vola agli ottavi di Super Coppa

Valerio Pasquetti
  • a
  • a
  • a

La Sebastiani vince con merito sulla Luiss e passa agli ottavi di Super Coppa. Gli amaranto celeste impiegano una quindicina di minuti prima di prendere le distanze dagli universitari che si confermano una buona squadra. Poi Dell’Agnello alza l’intensità difensiva e per i capitolini è la resa. Matrone è sacrificato al turn over. Il coach Dell’Agnello comincia con Spanghero, Contento, Tomasini, Mastrangelo, Paesano. Subito segna Mastrangelo, già miglior marcatore contro Matelica, con anche un libero suppletivo. Allodi  compensa con un 2 più uno (fallo di Contento), poi regala il primo vantaggio ai suoi (5-6) e, ancora, allunga ulteriormente (5-8). Mastrangelo impatta (8-8). Pasqualin e Legnini obbligano Dell’Agnello al time out sull’8-12. Chinellato, ala forte di ruolo, appena in campo s’impone da sotto e realizza. Ora c’è anche Piccin sul parquet. Nel frattempo Murri, solo, soletto insacca dall’arco (10-15 al 7’).

 

Piccin marca in tap in. D’Argenzio si conferma una buona bocca da fuoco (12-18), però Piazza lo emula (15-18). Due personali di Spanghero illudono,  un antisportivo sanzionato a Piazza con 8 decimi da giocare regala ai capitolini il 17-19 a fine primo quarto. Perotti apre le danze con rimbalzo offensivo e canestro. Un altro rimbalzo offensivo è per D’Argenzio che realizza (17-23). Pasqualin allunga per Roma (17-25 e parziale aperto di 0-6 con la RSR che difende davvero male). Chinellato fa 7 punti in un amen, ma Legnini non si intimorisce (24-28). Le due antagoniste seguitano a competere punto su punto. Pasqualin realizza da tre e subisce anche fallo, con libero suppletivo (31-16 al 7’). La Sebastiani si porta ad un solo punto di ritardo grazie a Tomasini e Piccin: time out Paccariè (35-36). Rieti ora ha stretto le maglie difensive (finalmente!) e gioca alcuni minuti con Contento playmaker: 37-36 per la RSR. E’ delizioso l’assist di Tomasini per Paesano. Le squadre vanno al riposo lungo sul 43-38. Un parziale di 8-3 in avvio di terzo quarto – marchiato da Contento e Mastrangelo – consente a Rieti il primo vantaggio in doppia cifra (51-41 al 3’).

 

 

Mastrangelo prosegue a martellare il cesto avversario (55-41). La Luiss si regge tutta su Allodi, però non basta. La RSR è molto più aggressiva in difesa pur senza lesinare qualche errore. Il vantaggio, a termine terzo quarto, è eloquente (74-53) con una bomba conclusiva di Contento. La partita è ormai in ghiaccio e l’ultimo quarto sa tanto di garbage-time. Paccariè tenta di ricucire, ma non c’è trippa per gatti. Rieti vince 85-73.

REAL SEBASTIANI RIETI – LUISS ROMA  85 - 73 (parziali: 17 - 19; 43 - 38; 74 – 53)

Real Sebastiani: Mastrangelo 14, Tomasini 11, Paesano 10, Contento 12, Piccin 4, Chinellato 15, Piazza 8, Nuhanovic , Ceparano , Okiljevic , Frattoni , Spanghero 11. Allenatore: Dell’Agnello.

Luiss Roma: Murri 15, Perotti 2, Jovovic 5, Allodi 19, Fallucca , Pasqualin 9, D’Argenzio 10, Invernizzi 2, Barbon 6, Tolino , Di Bonaventura , Legnini 5. Allenatore: Paccariè.

Note: spettatori 400 circa; arbitri: Mauro Davide Barbieri e Francesco Cattani. Usciti per 5 falli: nessuno.