Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mattia Furlani celebrato al Guidobaldi per il doppio oro agli europei di Gerusalemme

  • a
  • a
  • a

La rassegna tricolare under 20 e lo stadio Guidobaldi sono state le occasioni migliori per celebrare le imprese europee di Mattia Furlani. Il saltatore reatino, cresciuto nella Studentesca e ora nelle Fiamme Oro a 17 anni, è reduce dall’impegno agli europei allievi di Gerusalemme e dal doppio oro, nell’alto e nel lungo con il record di categoria di 8,04. Furlani si è preso gli applausi dei reatini.Una meritata passerella dopo i grandi risultati, che lo hanno portato all’attenzione del grande pubblico pubblica locale, nazionale e internazionale.

 

Forse molto più di una promessa dell’atletica che fa ben sperare per la grandi potenzialità nei salti. Furlani vanta un personale di 2,17 nell’alto e il record italiano allievi con 8,04 nel lungo, per non parlare della miglior prestazione italiana nei 150 metri per quel che concerne la categoria cadetti.

 

 

“Devo ancora realizzare, qualcosa di incredibile, non so davvero che dire - ha raccontato -. Sapevo i risultati che potevo fare, dico grazie al mio lavoro e alla mia famiglia. Ero sicuro di farcela. Mondiali a Cali? Voglio portare la bandiera italiana in alto, vedremo. Per ora mi cimenterò sia nel lungo che nell’alto” ha concluso Mattia Furlani.