Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, schiaffo alla giocatrice per un errore in campo. Bufera social sul "coach violento"

  • a
  • a
  • a

Le immagini dello schiaffo rifilato dall'allenatore del Basket Roma, Luciano Bongiorno, ad una sua atleta dopo un errore in campo durante la finale per il 3 e 4 posto delle finali per la promozione in serie A2 del campionato di basket femminile al PalaSojourner di Rieti, hanno suscitato un clamore mediatico che non si è smorzato ancora a distanza di 48 ore. E così mentre il tecnico del Basket Roma si è scusato per il gesto "in tanti anni di pallacanestro non mi è mai accaduto un episodio del genere", e la famiglia della ragazza 17enne ha minimizzato l'episodio "conosciamo il tecnico da una vita, il suo è stato solo una manata sulla spalla. A fine gara abbiamo chiarito e ci siamo confrontati con lui serenamente", sui social dove il video è diventato virale, si scatena la polemica. 

La pagina Fb del Basket Roma è stata bersagliata da critiche all’indirizzo del coach. “Complimenti alle ragazze, coach da radiare, spero la giustizia sportiva e non solo intervenga”, scrive un tifoso. “Vergognoso il comportamento dell’allenatore, mi auguro che vengano presi provvedimenti seri”, aggiunge un altro. Sulla vicenda sono intervenuti Differenza Donna APS e Assist Associazione nazionale Atlete che chiedono “l’immediato intervento del Presidente della Federazione Pallacanestro, Giovanni Petrucci, e presidente del Coni Giovanni Malagò, perché l’allenatore del Basket Roma, Luciano Bongiorno, venga immediatamente radiato e non abbia più modo di esercitare la professione di allenatore”.

Per Elisa Ercoli, presidente di Associazione Differenza Donna "è evidente che questo gesto non rappresenti lo sport ciò che esso significa per la crescita di tutti e tutte. Non è sport, ma è violenza.” Per Luisa Rizzitelli, presidente di Assist: è “una bruttissima pagina di sport, che non può che prevedere provvedimenti immediati ed esemplari. Vergognoso e inaccettabile”. A chiedere provvedimenti contro il "coach ‘violento” anche la consigliera regionale Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti che ha definito l’episodio “inaccettabile". Anche Eleonora Mattia, presidente IX Commissisone consiglio regionale del Lazio ha sottolineato come "servano strumenti concreti per agire oltre che uno sforzo collettivo, di tutti i soggetti in campo, per costruire una cultura dello sport diversa, inclusiva e paritaria. Anche per questo mi unisco alla ferma condanna e denuncia lanciata dalle Associazioni Differenza Donna e Assist sull’accaduto chiedendo un tempestivo intervento da parte del Coni e della Federazione Pallacanestro nei confronti dell’uomo”. Infine il Centro antiviolenza Angelita di Rieti "chiede la condivisione del video  in merito a quanto accaduto tra Basket Roma e Roseto. La vittoria è andata proprio al Basket Roma, ma a perdere è stato lo spirito sportivo e la dignità di un uomo. Vergogna".