Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Play off, Sebastiani Rieti travolge la Viola Reggio Calabria (91-49) e si porta sul 2-0

Valerio Pasquetti
  • a
  • a
  • a

La Real Sebastiani si aggiudica in maniera imperiosa gara-2. Reggio Calabria tiene botta per un solo quarto, poi gli amarantoceleste diventano padroni del match, infliggendo una severa lezione alla Viola. Solo il primo quarto è combattuto più del previsto. Due volte il canestro sputa i tiri di Loschi e Contento. Finalmente Ndoja realizza. Gaetano schiaccia e pareggia. Maganza insacca contro Fall. Balic raccoglie, penetra e impatta (4-4 al 3’). Un altro tiro di Loschi viene rigettato dal ferro. Stanic è abile a liberare Maganza. Ndoja realizza in sottomano (8-4). Fall accorcia. Stanic va a bersaglio col primo tiro dalla linea dei 6 e 75. Ingrosso accorcia di nuovo e due volte a testimonianza della combattività degli ospiti (11-10 al 7’). Insomma, Reggio sembra viva e combattiva più che in gara-1. La Sebastiani fatica oltre il lecito. Gli amaranto celeste seguitano a sparacchiare da tre prima che Loschi insacchi da distanza siderale e, poi, in sottomano (16-10). Duranti viola la difesa reatina. Il primo quarto termina 16-12 per la Sebastiani.

Il secondo quarto è una lezione di basket targata Sebastiani. Ghersetti sbaglia due conclusioni consecutive impossibili da sotto, ma Piazza provvede del suo (18-12). Si accende Oky che prima va a bersaglio dall’arco, quindi cattura un rimbalzo offensivo che Piccin tesaurizza (23-12). Contento allunga: il parziale è di 9-0 per Rieti (25-12). Fall rompe l’inerzia propizia (25-14), ma è un fuoco di paglia. Stanic assiste Ghersetti che non può errare. Poi Maganza fallisce l’impossibile: da sotto, libero, solo, soletto! I frombolieri della Sebastiani si accendono: prima Contento insacca dalla lunga (30-14 al 7’) e replica Ndoja (35-17). Loschi porta Rieti sul +20 (37-17). Stanic di nuovo da tre: ed è +23. Kekovic riduce. Ndoja è una macchina da canestri. Le squadre vanno al riposo lungo sul 43-19. Il parziale del secondo quarto è devastante per la Viola: 27 a 7! La Sebastiani è padrona del match. Alla ripresa delle ostilità Balic illude, poi due triple infilate da Ndoja regalano il + 28 a Rieti (49-21). Di nuovo Ndoja ed è +29 (54-25). Sembra già garbage-time. La Sebastiani dà l’idea di giocare al gatto col topo. Oky sigla il +31 (61-30 al 9’). Alcuni errori gratuiti di Loschi consentono ai calabresi di accorciare le distanze. Il tempo si chiude 63-37.  L’ultimo quarto serve unicamente per fissare il punteggio finale di una gara-2 senza storia. La Real Sebastiani non soltanto vince, ma domina un avversario apparso di due spanne inferiore. Il match termina 91 a 49.

REAL SEBASTIANI RIETI – VIOLA REGGIO CALABRIA 91 - 49  

REAL SEBASTIANI RIETI: Roman ; Stanic 9; Dieng ; Contento 14; Loschi 10; Piccin 7; Maganza 8; Piazza 6; Ghersetti 11; Ndoja 19; Okiljevic 7. Allenatore: Alex Finelli.

VIOLA REGGIO CALABRIA: Ingrosso 9; Fall 13; Kekovic 7; Lazzari ; Balic 4; Valente 2; Besozzi ; Gaetano 9; Duranti 5; Barrile . Allenatore: Domenico Bolignano.

Arbitri: Andrea Andretta di Udine e Gabriele Occhiuzzi di Trieste

NOTE: Parziali:16 - 12; 43 - 19; 63 - 37. Spettatori: 400 circa, con assai modesta rappresentanza ospite. Usciti per 5 falli: nessuno.