Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gara-3: Promoteo Npc pronta ad espugnare Roma

Valerio Pasquetti
  • a
  • a
  • a

La Prometeo NPC Rieti calca questa sera il parquet dello storico PalaTiziano di Roma (palla a due ore 20 e 30) per la disputa di gara-3 della finale play off del raggruppamento “C” di serie B. NPC ed Eurobasket si offrono a questo terzo confronto (in soli cinque giorni) sulla parità. Bonora ed i suoi ragazzi, infatti, hanno violato con merito giovedì scorso il PalaSojourner. Ciò contro ogni previsione dei più ottimisti (ed ingenui) che probabilmente illusi dalla fuorviante affermazione in gara-1 degli amarantoceleste, ma pure non sufficientemente esperti, ritenevano che Eurobasket fosse quella vista la sera della festa della Repubblica. Viceversa i capitolini, assolutamente camaleontici, sono stati capaci di cambiare pelle ed atteggiamento in appena 48 ore. Così la squadra che è entrata in campo, giovedì sera, è parsa subito ben altra cosa rispetto alla formazione molle e quasi irritante di gara-1. Eurobasket ha preso le redini dell'incontro e non le ha più mollate nell'arco di tutti i 40 minuti. La NPC, per contro, mai ha dato l'impressione di poter fare propria la contesa. L'inerzia del match è stata sempre saldamente nelle mani dei romani. Soltanto in un'occasione Rieti ha pareggiato il conto (27-27 nel secondo quarto). Poi immediatamente Eurobasket ha riassunto il comando delle operazioni. Rieti ha fatto una fatica della miseria per trovare il canestro. Ciò in ragione della scadente prestazione balistica di un po' tutta la squadra, ma in specie di alcuni che, al contrario di gara-1, non sono proprio pervenuti. Spizzichini, artefice di una performance tra le migliori martedì sera, in gara-2 ha segnato i primi 2 punti dopo ben 26 minuti di gioco. Iannone è parso imbarazzante: da subito. Questo giocatore ha alternato nel corso dell'anno prestazioni incolori ad altre decisamente efficaci e gagliarde. Come non rammentare l'ectoplasmatico Iannone all'esordio contro Senigallia, ma anche lo splendido giocatore ammirato nella serie difficile e vincente contro Montegranaro? In gara-2 Iannone non è proprio pervenuto: in attacco come (soprattutto) in difesa dove i suoi avversari diretti hanno maramaldeggiato. Anche Giampaoli è stato la brutta copia (o forse di più) di quello determinato e chirurgico ammirato nella prima sfida. Stanic è stato marcato a dovere. Rosignoli e Feliciangeli hanno fatto quel che hanno potuto. Granato ha palesato una prestazione inadeguata ed il risultato, al cospetto di un'Eurobasket concentrata e determinata, efficace ed attenta è stato conseguenziale. Si è perso (probabilmente) sapendo di perdere. Nel senso che molti atleti della squadra reatina sono entrati in campo ben convinti di poter fare del rivale diretto un sol boccone. Illudendosi che Eurobasket fosse quella impalpabile ed inconsistente di gara-1. Il risveglio, viceversa, è stato traumatico! Rieti ha perso e la sconfitta ci sta tutta. In fondo la differenza tra un giocatore di prima lega professionistica o di serie A ed un cestista di serie B la fa soprattutto la testa. Giovedì sera, al PalaSojourner, se n'è avuta una conferma. Tutti o, comunque, molti in casa NPC erano convinti di fare un sol boccone di Eurobasket. Sbagliando. Questa volta nulla hanno potuto i quasi 3.000 del PalaSojourner che hanno incitato in maniera incessante i propri beniamini: dall'inizio alla fine del match. Rieti ha dilapidato un'occasione unica: quella di portarsi sul 2-0 e di mettere così una serie ipoteca sulla vittoria del play off. Questa sera sarà Eurobasket ad avere il coltello dalla parte del manico. I capitolini dispongono di due match-ball sul proprio campo per chiudere i conti con Rieti e vincere – sarebbe incredibile, essendosi classificati soltanto quinti in regular season – il campionato. Ora starà a Feliciangeli e compagni ritrovare grinta e determinazione, soprattutto umiltà e fiducia nei propri mezzi, andando ad espugnare almeno una volta il PalaTiziano: o questa sera o lunedì sera. Ciò consentirebbe alla NPC di riportare la serie a Rieti per una imperdibile gara-5. Sugli spalti del palaTiziano sono annunciati non meno di trecento tifosi reatini.