Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Rieti prepara il riscatto contro il Tavarnelle

Marco Ferroni
  • a
  • a
  • a

Il Rieti di Loris Beoni si avvicina alla penultima sfida casalinga della regular season contro il San Donato Tavarnelle – all'andata battuto 5-3 – una di quelle formazioni ancora con l'acqua alla gola e, con ogni probabilità, dal destino già segnato (play out). Ma memore di quanto accaduto a Trestina, l'allenatore amarantoceleste ha preteso da tutti la massima concentrazione per evitare figuracce e soprattutto per non incappare nuovamente nelle dichiarazioni al fulmicotone del presidente Fedeli. “Alla vigilia della gara di Trestina – sottolinea il tecnico aretino – avevo messo in guardia chiunque mi parlava di gara facile: loro venivano da quattro risultati utili consecutivi sul proprio campo e, come volevasi dimostrare, hanno saputo trovare proprio nel fattore-campo le forze necessarie per restare a galla. Questo di sicuro non giustifica nemmeno in parte la nostra prestazione, il nostro inadeguato approccio mentale alla gara, però sta lì a testimoniare come in questa fase della stagione soprattutto, la classifica conta relativamente e a volte si ribalta”. Domenica al “Manlio Scopigno” arriva il San Donato Tavarnelle: i toscani sono in piena zona play out, attualmente spareggerebbero col Villabiagio potendo contare sul fattore-campo nel match di ritorno e soprattutto sulla possibilità di conservare la serie D anche con un doppio pareggio. “Per certi versi quella di domenica – continua Beoni – è una gara molto simile a quella di Trestina, ma stavolta mi aspetto una prova di carattere da parte di tutti perché siamo ancora in corsa per un piazzamento play off e sarebbe delittuoso mollare proprio ora. Il calendario ci consentirà di disputare le prossime due gare davanti al nostro pubblico e dovremo essere bravi e cinici nel superare tutte le difficoltà del caso e portare a casa i sei punti in palio per poi andarci a giocare il derby laziale con la Virtus Flaminia con un motivo in più per vincerlo”. Contro il San Donato Tavarnelle il Rieti dovrà fare a meno di Tagliaferri, squalificato, ma spera di recuperare Gay: l'argentino sta forzando i ritmi, ma la sensazione è che al massimo possa partire dalla panchina per essere gettato nella mischia solo in caso di assoluta necessità. Al posto del terzino, invece, spazio ad Amorfini, con Carrer che verrà dirottato sull'out destro. Infine, sono state diramate le date dei play off che inizieranno il 17 maggio e si concluderanno il 14 giugno: la prima fase si giocherà con cadenza ogni tre giorni, poi alla seconda fase accederanno le vincitrici dei nove gironi e le migliori tre classificate in Coppa Italia così da comporre quattro triangolari da tre squadre ciascuno, dai quali usciranno i nomi delle quattro semifinaliste.