Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Fara in Sabina, crisi in Comune. Il sindaco: "Dimissioni Corradini e Trambusti immotivate. Io non lascio"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Fara in Sabina, crisi in Comune. Il sindaco: "Dimissioni Corradini e Trambusti immotivate. Io non lascio" E' stata attesa per tutta la giornata la risposta del sindaco Davide Basilicata e alla fine è arrivata. All'ora di pranzo gli assessori Corradini e Trambusti hanno abbandonato la giunta protocollando le loro dimissioni e aprendo di fatto la crisi in Comune. Basilicata, pur apparendo colpito, non si smuove e nella risposta sfida i consiglieri che lo hanno abbandonato. Per approfondire leggi anche: Fara, Corradini e Trambusti si dimettono Queste le sue parole: "Prendo atto delle dimissioni degli assessori Corradini e Trambusti dalla Giunta comunale e le ritengo inopportune ed immotivate. Trovo surreale dover ricordare che stiamo attraversando la peggiore crisi sanitaria ed economica dal secondo dopoguerra. Ciò dovrebbe imporre a tutti un alto senso di responsabilità nei confronti di ogni singolo cittadino di Fara in Sabina". Tanto per mette i punti sulle i Basilicata rivendica anche il successone del 2016 quando doppiò Tulumello ricordando che il tutto fu possibile con una lista civica che portava il suo nome: "Ricordo inoltre che questa maggioranza è stata eletta sotto il mio nome, in una lista completamente civica e con un programma condiviso per governare fino al 2021". Poi la stoccata ai "ribelli": "Chiunque abbia quindi velleità politiche personali potrà liberamente misurarsi con l'elettorato alla naturale scadenza della legislatura oppure tradire, subdolamente, il patto che è stato sottoscritto con i cittadini di Fara ed assumersene la responsabilità". "La tenuta sociale della nostra Nazione è a rischio, per questo ogni amministratore e politico italiano dovrà assumersi, nei prossimi mesi, l'onere delle proprie scelte. Io rispetterò il patto che ho preso con la città di Fara nel 2011, cercando con tutto me stesso di aiutare il maggior numero di persone della mia amata Città in questo drammatico momento", conclude Basilicata.