Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Smontavano le auto per rivenderne i pezzi, arrestati

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Capena hanno arrestato un 32enne del Marocco e un 42enne della Nigeria, entrambi con precedenti, con le accuse di riciclaggio e ricettazione di autovetture. Insospettiti da un continuo andirivieni, in orari insoliti, di autovetture da un terreno agricolo di via Le Cese, i carabinieri hanno deciso di eseguire un controllo dell'area. All'interno del terreno, i militari hanno sorpreso i due cittadini stranieri intenti a smontare e tagliare una Ford C-Max, risultata rubata lo scorso primo marzo a Roma, in località Tor Carbone. Rinvenute inoltre una Mini Cooper rubata da poche ore a Monterotondo, ancora intatta, e un'altra Mini completamente smontata, rubata a Roma, e la carcassa di una Renault Talisman. In un capannone sono stati trovati anche 9 motori completi di autovetture, 5 telecomandi per l'apertura di veicoli, 100 assi di vari veicoli, 50 pneumatici di diverse marche, 50 batterie e 50 centraline, nonché, disseminate sul terreno innumerevoli parti di carrozzerie e parti meccaniche, il tutto presumibilmente di provenienza illecita. Tutta l'area, i veicoli e i vari pezzi sono stati sequestrati dai carabinieri. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Rebibbia.