Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Soppresso il 90% delle corse sulla linea Rieti-Fara Sabina". Lettera al presidente Cotral

Esplora:
default_image

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Il capogruppo regionale di Noi con l'Italia, Massimiliano Maselli, ha scritto una lettera al presidente di Cotral, Amalia Colaceci, per segnalare i forti disagi che tanti pendolari reatini che utilizzano i mezzi Cotral lamentano quotidianamente sulla tratta Roma - Rieti/Rieti - Roma. “Da lunedì 10 settembre – scrive Maselli - sulla linea Rieti - Fara Sabina andata e ritorno è stato soppresso il 90% delle corse, ridotte da 60 a 6, vanificando del tutto il progetto di interscambio gomma-rotaia utile a molti pendolari in orario da lavoro (fascia 6-10 del mattino e 15-19 del pomeriggio) con un ulteriore disservizio in quanto le attuali corse non hanno lo stesso percorso di prima; non arrivano, cioè, davanti alla stazione di Fara Sabina ma nel piazzale del parcheggio autobus a oltre 300 metri di distanza, senza alcuna connessione e coincidenza oraria tra le corse Cotral e gli orari ferroviari. Inoltre – prosegue Maselli - con il varo del nuovo orario, la cui decisione sembra sia stata presa per esigenze di copertura turni e servizi del personale, su 74 corse previste per Roma ogni giorno solo 8 sono rimaste Express, allontanando inesorabilmente, in termini orari, Rieti da Roma. Le restanti 66 corse compiono tutte il tragitto della cosidetta ‘rampa Amazon' verso il succitato parcheggio degli autobus bypassando, come detto, la stazione ferroviaria di Fara Sabina, penalizzando in termini orari di almeno 15 minuti al giorno (in condizioni di traffico i minuti aumentano) tutti i pendolari. Partendo dal presupposto che primo obiettivo di un'azienda di trasporto pubblico è quello di tutelare l'utenza – conclude Maselli - le chiedo di intervenire affinché venga subito ripristinato l'orario da e per Roma come prima dell'8 giugno 2018 oltreché, sulla Rieti- Fara, almeno il 50%”.