Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maxi buco al Comune di Montopoli: condannati due ex dipendenti

Esplora:
default_image

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Condannati in toto per il buco di bilancio generato nelle casse del Comune di Montopoli a partire dal 2004 e per gli anni seguenti. Il Tribunale di Rieti ha condannato l'ex responsabile economico dell'Ente, Gino Giannini, a 5 anni e 8 mesi, e l'ex impiegata Rosalba Caetani a 4 anni, con l'aggiunta dell'interdizione perpetua dei pubblici uffici. Il primo grado di giudizio conferma dunque l'impianto accusatorio, che ha ritenuto gli ex dipendenti pubblici responsabili del maxi-buco di bilancio generato nei conti del Comune. Un ammanco complessivo di circa 700mila euro, che ha rischiato di mandare in crack le finanze dell'ente, costretto a intraprendere un lungo e tortuoso piano di riequilibrio per pareggiare i conti anno dopo anno. I giudici del tribunale reatino, oltre alle condanne già citate, hanno inoltre emesso alcune provvisionali immediatamente esecutive per ciascuno dei due imputati: nei confronti di Giannini, ritenuto il principale artefice dell'ammanco di fondi pubblici, l'importo in solido è stato quantificato in circa 273mila euro, mentre per la Caetani la somma è di 14mila 674 euro, più la confisca degli immobili nelle rispettive responsabilità. Per i due imputati si prefigura il ricorso in appello. Le motivazioni della sentenza di primo grado saranno rese pubbliche tra 90 giorni. Paolo Giomi