Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Confcommercio: "I problemi della Salaria allontanano i turisti"

Esplora:
default_image

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

La viabilità nel nostro territorio era già compromessa ancor prima degli eventi sismici e a seguito degli stessi si è ulteriormente aggravata. E il timore che le attività commerciali continuino a risentire delle carenze infrastrutturali che rendono poco accessibile il nostro territorio si trasforma nel grido d'allarme e appello del presidente di Confcommercio Lazio Nord, Leonardo Tosti, al prefetto, al ministero delle infrastrutture, all'Anas e alla Regione. Tosti ricorda che due giorni fa, a Pasquetta, la Salaria è stata interessata da un consistente flusso veicolare diretto verso le località turistiche delle valli del Velino e del Tronto. Purtroppo però, a causa di due restringimenti di corsia con impianti semaforici - a Canetra e tra Amatrice e Accumoli - si sono create lunghissime code. “Tali inconvenienti - dice Tosti - generano la disaffezione per i nostri territori e spingono i turisti verso altre destinazioni. Non possiamo più permetterci tali disfunzioni se vogliamo far ripartire l'economia dei territori terremotati. Confidiamo - aggiunge - in un immediato interessamento per eliminare, prima delle prossime festività e in vista della stagione estiva, ogni ostacolo al traffico e chiediamo una rapida attuazione degli interventi non completati e di quelli in fase di progettazione al fine di non danneggiare ulteriormente le tante attività che insistono sul nostro territorio”. Prossime festività che coincidono con i ponti del 25 Aprile e del primo Maggio, giorni in cui, tradizionalmente, buona parte degli italiani si muove per raggiungere le località turistiche. E' perciò importante che sui collegamenti stradali che presentano criticità si intervenga in tempi rapidissimi.