Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, approvato il progetto: partono i lavori all'ex outlet Soratte

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Adesso è davvero ufficiale, con tanto di progetto approvato in Comune, e quindi divenuto finalmente cantierabile. All’inizio del 2023 i lavori per la riqualificazione dell’ex Soratte Outlet, che cambierà il suo nome in “Roma Outlet Village”, prenderanno definitivamente il via. E seppure rimanga ancora improbabile pronosticare una data ufficiale per la riapertura, è ipotizzabile immaginare che entro il prossimo anno, e quindi, verosimilmente, già dall’inizio del 2024, la nuova struttura commerciale all’aperto, situata sul confine delle province di Roma e Rieti, e capace, nei tempi di massimo sviluppo, di offrire al territorio sabino qualcosa come 400 posti di lavoro, potrà riaprire ufficialmente i battenti. 

 


 Mettendo fine al lungo e progressivo declino (di cui il Corriere di Rieti si è occupato da vicino sin dall’inizio della crisi), che dalle prime crisi del 2015, dai tavoli istituzionali ad ogni livello, e dai ventilati appelli al salvataggio dell’impianto occupazionale del centro, ha portato all’abbandono della struttura, alla sua definitiva chiusura, tra il 2016 e il 2018, fino al piano di rilancio presentato ad inizio 2019 dai nuovi investitori, tra i quali la società milanese Arcus Real Estate, ora titolare del marchio e della struttura. Un piano di cui però, col passare degli anni, si erano perse le tracce, vuoi anche per colpa del sopraggiungere della Pandemia e delle attuali crisi internazionali. Fino a ieri l’altro, quando a dare l’annuncio dell’importante passo in avanti nel piano di rilancio del centro commerciale è stato direttamente il sindaco di Sant’Oreste, Gregory Paolucci. “Siamo certi che questa notizia farà piacere a tantissimi abitanti dell’intera zona, non solo di Sant’Oreste – rivela il primo cittadino del borgo tiberino - dopo anni di inattività e silenzi possiamo annunciare che il Roma Outlet Village (così si chiamerà) nei primi mesi del 2023 inizierà i lavori di ristrutturazione generale che porteranno ad un nuovo concept di centro commerciale, più innovativo, sostenibile ed accogliente. Questa amministrazione, dopo un iter lungo e travagliato, è ben felice di vedere il ritorno di una realtà economica che ha saputo marcare e caratterizzare il nostro territorio per anni. E con l’occasione rispondiamo alla solita domanda che ci viene posta, e che abbiamo a nostra volta posto ai protagonisti della riqualificazione: ma quando riaprirà? Vista l’importanza dei lavori previsti per rivoluzionare profondamente il look e migliorarne la fruibilità e la sostenibilità generale, non è corretto da parte nostra scommettere sulle date, ma contiamo sul 2024 come anno buono. Oggi siamo ben felici di aver portato a termine il nostro compito di amministratori, mettendo in condizione la struttura di godere di una nuova vita, e di aver stretto la mano alla proprietà”.
 Il piano di rilancio dell’ex Soratte Outlet, che verrà presentato alla fine del mese all’evento Mapic in programma a Cannes, in Francia, nel corso di una delle manifestazioni del settore più importanti d’Europa, prevede la riapertura dell’intero complesso, con la realizzazione di 90 negozi, in una prima fase, e di 50 altri negozi, in una fase successiva. Per un totale di circa 32mila metri quadrati di parco commerciale all’aperto, in linea con gli altri otulet marchiati Arcus sul territorio nazionale. Il che lascia presumere che sia importante anche la nuova offerta occupazionale, vero e proprio punto di riferimento per quella porzione di Sabina. Si riaccendono dunque le speranze di rivedere presto attivo e operativo uno dei simboli dell’area tiberina.