Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, 12 milioni per riqualificare la stazione di Monterotondo

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

È stato presentato, presso la sala consiliare del Comune di Monterotondo, il progetto definitivo dei lavori di restyling della stazione dei treni di Monterotondo Scalo. Insieme al sindaco eretino, Riccardo Varone, erano presenti l’assessore regionale alla mobilità, Mauro Alessandri, e rappresentanti di Rfi. L’intervento, che costerà in totale 12 milioni di euro, dovrebbe partire nel 2023, una volta approvato il progetto esecutivo. La stazione, al termine dei lavori, farà un vero e proprio salto avanti nel futuro, tenendo però d’occhio il passato. La facciata del fabbricato viaggiatori, ovvero l’edificio principale, verrà riportato alle origini, con nuove porte e finestre. All’interno, però, verranno ricostruiti gli ambienti, le sale d’attesa e verranno realizzati nuovi bagni. Dal 2021, inoltre, al secondo piano dell’edificio principale della stazione, opera la Secicas O.d.V. che ha dato vita alla “Locanda delle Nocciole”. In questa struttura trovano accoglienza bambini e famiglie provenienti da ogni parte del mondo. Si tratta di piccoli con problemi oncologici e che sono in cura all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Durante la presentazione del progetto, è stato specificato che verrà realizzato un nuovo ingresso per la casa, che affaccerà direttamente sul piazzale principale e che sarà più comodo per famiglie ed operatori. Tutta la stazione, inoltre, vedrà il completo abbattimento delle barriere architettoniche, nuove tettoie per le banchine e l’installazione di pannelli solari. Rimarrà alla stazione anche la Riciclofficina gestita dalla Folias che, insieme ad altre realtà che si spera di coinvolgere con la ristrutturazione di magazzini abbandonati, avrà una funzione di presidio, per evitare, come già accade, che i vandali si impossessino pian piano di questi spazi. “L’intervento prevede di migliorare i servizi offerti ai passeggeri e il sistema complessivo di accessibilità, l’area di sosta dei viaggiatori, il sottopasso, i marciapiedi e le aree esterne  - ha detto il sindaco Varone - gli interventi di RFI saranno volti a dare nuova vita all’area di stazione, anche per mezzo di scelte sostenibili e innovative, come l’impiego di pannelli fotovoltaici e illuminazione a led per il risparmio energetico, verrà individuata una nuova e più sicura collocazione delle rastrelliere per le bici. Presto avremo una stazione più bella, completamente rinnovata e riqualificata”. Varone ha anche ringraziato l’assessore Alessandri, il quale ha invitato i pendolari a “resistere” durante i futuri lavori: “Ci saranno, ovviamente, dei disagi – ha detto – ma serviranno per poter realizzare un’opera molto importante, a servizio di tutte le comunità della zona”.