Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, nel cuore della Sabina il presidio di legalità dei carabinieri

  • a
  • a
  • a

La stazione carabinieri di Stimigliano rappresenta l’avamposto di legalità del centro sabino che è posto sulle sponde settentrionali del Tevere, su una collina alta mt. 207, con una popolazione di circa 2.100 abitanti. Il primo nucleo del paese il Pagus Stimiliani, si è formato intorno ad una villa romana; successivamente la storia di Stimigliano ricalca quella della Bassa Sabina. Caratteristico il centro storico con i suoi vicoletti e con lo splendido panorama della Valle del Tevere e il Monte Soratte che si può osservare dalla piazza del Municipio. L’Arma è presente a Stimigliano dal 1925 e la stazione ha competenza anche sul Comune di Forano, borgo con radici nella sabina arcaica risalente all’XI° secolo a.C.. La stazione è comandata dal luogotenente Pasquale Piscitelli, coadiuvato dal vice brigadiere Antonino Manzo e dai carabinieri Michele Accardo e Domenico Rese.
Il territorio di competenza della stazione, fortemente caratterizzato dalla presenza del fiume Tevere, è attraversato dalla SR 657 Sabina e collegato alla Capitale dalla locale stazione ferroviaria sulla linea Roma-Orte.  I carabinieri della locale stazione situata in via Neghelli 29 si impegnano nell’attività di prevenzione e quella di prossimità alla cittadinanza, da sempre punti di forza dell’Arma e particolarmente sentiti nel difficile periodo della pandemia da covid.