Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, sì al raddoppio della ferrovia a Castelnuovo di Porto

  • a
  • a
  • a

Castelnuovo di Porto, ci sono voluti 20 anni ma alla fine è arrivato il via libera. Il Consiglio comunale ha approvato i lavori per il mini raddoppio della ferrovia Roma Nord. In particolare è stata approvata la variante urbanistica che consentirà di avviare le procedure di esproprio dei terreni. Il progetto è esecutivo e nel primo semestre del 2023 secondo le previsioni di Astral, verrà aperto il cantiere che porterà al raddoppio del tracciato dal Pian Paradiso, nel Comune di Riano, fino a Morlupo.

 

 

Resterà, invece, il binario unico da Prima Porta a Riano e da Morlupo fino a Viterbo per un costo complessivo dell’opera di 133 milioni e 18 mesi per concludere i lavori. Questo nuovo progetto approvato riduce al minimo gli espropri e, soprattutto, salvaguarda le attività produttive danneggiate dal precedente percorso. Buona parte del tracciato nel Comune di Castelnuovo passerà in galleria. In particolare partirà dal centro commerciale Cts e tornerà in superficie dopo la curva presidiata della casa cantoniera poco dopo l’attuale stazione ferroviaria di Castelnuovo di Porto.

 

La nuova stazione sarà realizzata sotto il livello stradale. Quella di Morlupo invece sarà spostata dove è adesso la fermata di Magliano Romano, a ridosso del Liceo Scientifico Piazzi. Il materiale di scavo, secondo quanto previsto dal capitolato, sarà recuperato e servirà a mettere in sicurezza idrogeologica un versante del centro storico, con la creazione di un parco urbano di quasi 5 ettari in località Val Cesara e un percorso ciclo pedonale che abbraccerà il centro storico, azzerando il passaggio dei mezzi pesanti nel tratto urbano del paese.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI RIETI DEL 10 OTTOBRE (Edicola digitale)