Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, rincari: 340 aziende agricole a rischio chiusura sul territorio

Marco Staffiero
  • a
  • a
  • a

Sarà un autunno caldo, non certo per i riscaldamenti, quanto per la seria preoccupazione che investe il mondo dell’imprese, per il rincaro delle bollette, che già dal 1 ottobre registra un aumento del 59%. La stessa Coldiretti Rieti, lancia il suo grido di allarme. Una azienda agricola su 10 rischia di chiudere (340 complessive), un azienda su 4 guidata da giovani lo stesso e oltre 1/3 si trova comunque costretta in questo momento a lavorare in una condizione di reddito negativo, per effetto dei rincari. Secondo gli ultimissimi dati aggiornati della Camera di Commercio, ad agosto sul territorio reatino sono presenti 3.456 aziende agricole.

 

Drammatico anche il quadro relativo alle aziende avviate dai giovani agricoltori: uno su quattro (25%) ha ridotto la produzione a causa dei rincari energetici aggravati dalla guerra in Ucraina che hanno provocato un aumento record dei costi, dal gasolio ai concimi, dai mangimi ai materiali per l’imballaggio e mettono ora in pericolo il futuro di un’intera generazione impegnata a lottare per l’autosufficienza alimentare ed energetica.

 

Proprio qualche giorno fa la stessa Coldiretti ha partecipato alla protesta al Villaggio di Milano in Piazza Cannone nel Parco Sempione, con migliaia di contadini che hanno lasciato le campagne per scendere in piazza assieme al presidente Ettore Prandini e al vice presidente David Granieri, a capo della federazione regionale del Lazio e denunciare una situazione insostenibile che minaccia la sopravvivenza stessa del Made in Italy a tavola a causa degli effetti scatenati dalla guerra in Ucraina. “Con l’aumento dell’inflazione e delle bollette – ha spiegato Alan Risolo (nella foto), presidente di Coldiretti Rieti - più di un cittadino su due (51%) taglia la spesa nel carrello a causa della crescita record dei prezzi, che ha ridotto il potere d’acquisto dei cittadini con un effetto a valanga sull’intera filiera agroalimentare".