Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fara in Sabina, in arrivo nuove telecamere contro spaccio, bullismo e atti vandalici

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Il Comune di Fara Sabina potenzia ancora il suo sistema di videosorveglianza. E lo fa con una “appendice” interamente dedicata al contrasto dello spaccio di stupefacenti, degli episodi di bullismo, vandalismo e dei furti all’interno dei plessi scolastici superiori. Lo si legge nella relazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al termine del quale, alla presenza del Prefetto di Rieti, Gennaro Capo, dei vertici delle forze di polizia, della polizia municipale di Rieti e del vicesindaco di Fara Sabina, Simone Fratini, che è anche il delegato alla sicurezza sul territorio del secondo Comune della provincia, è stato approvato il progetto. Un progetto che rientra nel piano “Scuole Sicure” finanziato dal Ministero dell’Interno, e che consente di “ampliare ulteriormente il sistema di videosorveglianza già presente sul territorio – si legge nel dispaccio prefettizio - con un’attenzione particolare al tema della sicurezza in favore del Polo didattico composto dal Liceo classico ‘Rocci’ (nella foto) e dall’Istituto tecnico scientifico ‘Aldo Moro’, per contrastare fenomeni quali lo spaccio di sostanze stupefacenti, fenomeni di bullismo o anche atti vandalici e furti ai danni degli edifici scolastici”.

 


L’importo del finanziamento ministeriale, pari a quasi 13mila euro (per la precisione 12mila 969,04 euro), consentirà l’installazione di nuove videocamere di sorveglianza nei pressi delle pertinenze del polo didattico. “Siamo molto soddisfatti dell’approvazione del nostro progetto di videosorveglianza da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica - dichiarano Roberta Cuneo e Simone Fratini, rispettivamente sindaco e vicesindaco con delega alla Sicurezza del Comune di Fara in Sabina -. Il progetto nasce all’interno dell’iniziativa ‘Scuole Sicure’ per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici, ma anche per il contrasto ai fenomeni di bullismo, atti vandalici e furti ai danni degli edifici scolastici.

 

Procederemo dunque con un ulteriore ampliamento del sistema di videosorveglianza, già presente nel nostro Comune, grazie all’installazione di 8 nuove telecamere nei pressi degli istituti scolastici. Il progetto prevede inoltre campagne informative e iniziative educative nelle scuole, per la sensibilizzazione e la prevenzione contro l’uso di droghe fra i giovani. L’obiettivo - sottolineano Cuneo e Fratini - è quello di rendere i giovani più consapevoli dei pericoli conseguenti l’uso di sostanze stupefacenti, e contribuire alla formazione delle proprie identità per evitare scelte dannose per sé stessi e per gli altri. Crediamo che questi siano risultati concreti e importanti - concludono gli amministratori farensi - frutto di un lavoro serio di questa amministrazione per la sicurezza dei nostri ragazzi e della comunità”.