Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Contigliano, incendiata azienda agricola: arrestato 50enne

  • a
  • a
  • a

Le fiamme sono divampate lunedì notte intorno alle 22.30. Lingue di fuoco alte che hanno illuminato la Piana reatina richiamando l’attenzione non solo gli automobilisti in transito sulla vicina superstrada Rieti-Terni ma anche i residenti della zona che hanno subito dato l’allarme. Ad andare a fuoco un capannone di un’azienda agricola contiglianese di proprietà dei fratelli Natalizi. 

 

Distrutti in pochi attimi fieno e attrezzi e macchinari agricoli. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno operato tutta la notte prima di riuscire a domare le fiamme e a mettere in sicurezza l’intera zona impedendo che le fiamme si propagassero altri manufatti vicini. Una dozzina i vigili del fuoco impiegati, tre autobotti per rifornire di acqua le squadre dei pompieri per lo spegnimento del rogo. Alcuni testimoni avrebbero visto allontanarsi dal luogo un uomo prima che le fiamme divampassero. La loro testimonianza è stata utile ai carabinieri che nel frattempo avevano avviato le indagini.

 

E così dopo poche ore i carabinieri della Stazione di Contigliano hanno tratto in arresto in quasi flagranza un 50enne di Rieti con pregiudizi di polizia a carico ritenuto responsabile di furto aggravato e incendio doloso perpetrati in danno di azienda agricola locale. Il predetto, che avrebbe agito per rancori personali, dopo aver sottratto carburante da un trattore ivi parcheggiato, avrebbe appiccato un incendio all’interno di un fienile causando un danno stimato intorno ai 100 mila euro. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.