Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sicurezza, approvato all'unanimità ordine del giorno su apertura commissariato

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Alla fine la tanto attesa, e anche tanto temuta, unanimità del consiglio comunale è arrivata.  L’assise farense di ieri, l’ultima dell’estate, ha approvato con un voto congiunto l’ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare di maggioranza “Uniti per Fara”, che esprime la necessità di predisporre l’istituzione di un commissariato di polizia nel secondo Comune della provincia di Rieti, per rispondere alle mutate esigenze del territorio nel controllo e contrasto ai fenomeni criminali.  L’ordine del giorno impegna così il sindaco, Roberta Cuneo, e la sua giunta, a mettere in campo tutte le azioni volte al raggiungimento dell’obiettivo anche mediante il coinvolgimento di organi superiori. 

 


L’iniziativa nasce dalla constatazione che il territorio di Fara in Sabina, e in particolar modo la frazione di Passo Corese, hanno avuto negli ultimi anni una marcata e costante crescita demografica; dal fatto che, in seguito al repentino e imponente sviluppo del polo della logistica, è in atto una vera e propria trasformazione del tessuto sociale ed economico del territorio, unitamente alla considerazione che l’oggettiva posizione strategica, la prossimità a numerose arterie di collegamento viario e l’efficace e continuo servizio di trasporto pubblico su gomma e su rotaia rendono l’accesso a Passo Corese facile e veloce. Da qui la necessità di accrescere le misure di prevenzione, controllo e presenza sul territorio, che stride con l’esiguo numero di agenti di Polizia locale a disposizione, e ancor di più con il Piano del Ministero degli Interni del 2021 in cui è prevista la soppressione dei posti di Polizia statale in un’ottica di razionalizzazione delle risorse.

 


“Siamo soddisfatti per l’approvazione dell’ordine del giorno da parte del consiglio comunale – ha commentato il vicesindaco di Fara Sabina con delega alla sicurezza, Simone Fratini –. Si tratta di un passo concreto per portare la voce di un territorio presso le istituzioni competenti ed evidenziare pubblicamente la necessità di istituire a Fara in Sabina un Commissariato di Polizia, con una propria dotazione organica autonoma da quella della Questura di Rieti già in difficoltà. Richiesta tra l’altro condivisa dalla Prefettura di Rieti che ha iniziato da tempo e continua a portare avanti una interlocuzione con il ministero dell’Interno su questo punto. La nostra azione proseguirà, investendo il Parlamento e tutte le istituzioni, per la sicurezza e il benessere del territorio e dei suoi cittadini” conclude il vicesindaco di Fara, Simone Fratini.