Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incubo furti in Sabina. Case svaligiate dai ladri durante festa patronale

  • a
  • a
  • a

Torna l’incubo dei furti nelle abitazioni. Ad Osteria Nuova e dintorni, durante l’estate si ripete il copione: furti e intrusioni, a scopi illeciti, nelle proprietà private e commerciali. A lanciare l’allarme è il sindaco Veronica Diamilla: “Da diversi giorni, la popolazione di Casali di Poggio Nativo si trova a vivere in un clima di profonda insicurezza, spaventata dai sempre più numerosi furti che ogni notte hanno colpito abitazioni; molti cittadini – sottolinea Diamilla –, si sono rivolti a me per chiedere una difesa più incisiva in questa fase di costante e potenziale pericolo. L’impegno delle forze dell’ordine è evidente – ha tenuto a rimarcare –, ma purtroppo non sufficiente a contenere questa banda di delinquenti che entra nelle nostre case, privandoci di oggetti preziosi, e ancor più di affetti e ricordi, violando l’intimità familiare. Queste ripetute effrazioni peraltro vanno a rovinare le bellissime serate di festa in paese, che torna a celebrare la patrona, Sant’Anna, dopo lo stop per la pandemia e ne intaccano la serenità ritrovata”.

 


Dinanzi alla recrudescenza del fenomeno criminale, Diamilla s’è rivolta al prefetto di Rieti per “chiedere un potenziamento dell’attività di vigilanza, con lo scopo di contenere i furti e rassicurare la popolazione; inoltre – precisa – ho parlato col tenente colonnello Ronci, comandante Compagnia Carabinieri Poggio Mirteto, che mi ha assicurato che sono in atto attività investigative per individuare i responsabili e che verrà rafforzata l’azione preventiva e di controllo”.

 


In questa situazione d’emergenza, Diamilla ha voluto “ringraziare le istituzioni per il duro lavoro, malgrado la carenza di risorse umane e un territorio quello di Poggio Nativo, e ancor più, quello dei comuni che ruotano su Osteria Nuova, piccolo per abitanti, eppur esteso territorialmente e con molta campagna”. Quindi l’invito del sindaco alla popolazione “a esser vigile, segnalando qualunque cosa possa aiutare a fermare i delinquenti”. Lo scorso anno addirittura si diede vita ad una petizione sottoscritta dalle oltre 70 attività commerciali locali per sollevare a Prefetto, Questore, carabinieri e sindaci dell’area, maggiore attenzione sulla questione sicurezza.