Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rischia di annegare per un malore in piscina, salvato da bagnino e sanitari fuori servizio

L.S.
  • a
  • a
  • a

Ha rischiato di annegare a causa di un improvviso malore in piscina. A salvarlo la professionalità del bagnino e di alcuni sanitari fuori servizio presenti.  Secondo quanto ricostruito un 35enne, dopo aver bevuto una bibita fresca si è tuffato in piscina a Contigliano, probabilmente l’escursione termica o l’inizio della digestione hanno provocato un malore allo sventurato che non riusciva a recuperare il bordo piscina.

 

L’assistente bagnanti Giovanni Patacchiola ha capito immediatamente che c’era qualcosa di anomalo nel comportamento dell’uomo e si è adoperato per recuperarlo e portarlo nel più breve tempo in salvo fuori dall’acqua. Con competenza e professionalità si è prodigato eseguendo un BLS a regola d’arte. Fortunatamente erano presenti sul posto un medico e un’infermiera che hanno portato a termine il lavoro cominciato da Giovanni Patacchiola.

 

Tutti con il fiato sospeso con il tempo che è sembrato cristallizzarsi, fino a quando lo sventurato protagonista non si è ripreso del tutto. Da segnalare l’arrivo fulmineo dell’automedica e dell’ambulanza allertate immediatamente. Tutto è bene quel che finisce bene, ma la prontezza e la presenza di spirito di un ragazzo di 19 anni hanno fatto tutta la differenza del mondo, con i tanti bagnanti che gli hanno tributato un meritato riconoscimento.