Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, l'assessore Fabio Nobili: "Pronta una task force contro il degrado in città"

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Manutenzione e decoro urbano non sono deleghe dietro cui potersi nascondere: le strade sporche e dissestate, i parchi scarsamente manutenuti, le aiuole e le fioriere secche o la segnaletica insufficiente o mancante non sono cenere da poter infilare sotto il tappeto. E Fabio Nobili, il candidato che, con 760 preferenze (“ma sarebbero state molte di più se non ci fosse stata l’omonimia con Lidia Nobili”), è stato il più votato alle scorse elezioni, ne è ben cosciente. E’ lui che, con la nuova amministrazione di Daniele Sinibaldi e raccogliendo il testimone del bravo Antonio Emili, si occuperà di manutenzione, decoro urbano e frazioni, le deleghe appena ricevute. “In questi giorni – dice il neoassessore – ho avuto un incontro con Asm e con l’assessore all’Ambiente, Giuliano Sanesi (alla Sostenibilità ambientale, ad essere precisi, ndr), con l’obiettivo di avviare un dialogo e mettere in campo tutte le parti in causa, comprese le associazioni del territorio, per ridare decoro alla città”.

 

 

E poiché, come detto, gli ambiti di cui dovrà occuparsi richiedono un lavoro importante, Nobili intende separare il settore dei Lavori pubblici da quello, appunto, della Manutenzione con un dirigente – che attualmente è l’ingegner Luciano Di Mario – dedicato. “Non è pensabile che con i progetti e le opere da seguire grazie al Pnrr-Piano nazionale di ripresa e resilienza, lo stesso dirigente debba preoccuparsi di questo e poi anche dello sfalcio dell’erba nei parchi o della segnaletica mancante in una certa zona; perciò – aggiunge il neoassessore – è importante che il discorso della manutenzione venga seguito da un dirigente che si occupi solo e soltanto di questo”. Non solo. Nobili intende inoltre lavorare a un piano triennale di interventi di manutenzione, come avviene per le opere pubbliche. “Ho intenzione – dice ancora – di aprire un discorso con Asm, anche per la possibilità dell’azienda di attingere a personale interinale, specie stagionale”.

 

Il tutto dovendo fare i conti con un organigramma, quello dell’ufficio Manutenzione del Comune, ridotto al lumicino (“abbiamo 14 operai più altri addetti per un totale di una ventina di persone”) rispetto agli anni delle vacche grasse in cui si poteva disporre di maggiori risorse umane, oltreché economiche. Intanto in questi giorni le squadre di Asm Rieti stanno provvedendo allo sfalcio dell’erba e alla pulizia delle frazioni. L’attività ha riguardato le frazioni di Maglianello alto e basso e Poggio Perugino. Il piano proseguirà nelle prossime settimane e riguarderà tutte le frazioni del capoluogo.