Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ingorgo di eventi in città, scoppia la polemica tra i gestori dei locali

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Tante feste con tanti eventi concentrati negli stessi giorni fanno male ai locali serali – birrerie, pub, enoteche, bar e chi più ne ha più ne metta – o invece generano un circolo virtuoso per cui le persone si spostano, con maggior soddisfazione, da un punto all’altro della città per godere delle numerose iniziative in programma? Difficile dare una risposta, ma c’è chi pensa, e sono in molti, che in estate, dove si concentra il maggior numero di rassegne nell’arco di poche settimane, un calendario per evitare sovrapposizioni sarebbe più che utile e commercialmente valido. A sollevare la questione sui social è il titolare del Brass, birreria e friggitoria a Largo Fiordeponti, Armando Balzerani. 

 

 


“Sarebbe il caso – sottolinea - che il Comune di Rieti o altro ente si facesse carico, il prossimo anno, di mettere a disposizione un ufficio dover poter comunicare le date degli eventi musicali, sia pubblici che privati, entro una certa data così da conoscerli per tempo e regolarci un po’. Ci si sta sovrapponendo in continuazione e con l’uscita di questo calendario dovrò cancellare l’ennesima serata, che abbiamo programmato a fine aprile e che sarà pagata senza chiedere contributi. Giovedì prossimo (domani, ndr), per esempio, mi dovrò confrontare con un’alta manifestazione resa pubblica tre giorni fa e che si organizza a 100 metri di distanza dal mio locale e, visto il genere proposto, abbastanza su di volume. Ne ho una anch’io lo stesso giorno, che ormai non faccio neppure più in tempo a spostare; il 25 agosto ho un altro evento in calendario, che dovrò rimandare non potendomi certo confrontare con ‘Le Vibrazioni’ (concerto in programma nell’ambito della Fiera del peperoncino, ndr). Basterebbe tanto poco: ripeto, più che una polemica il mio vuole essere un consiglio per convivere tutti meglio”.

 

 

L’estate è breve e, dicevamo, è facile che gli eventi si accavallino: solo nel prossimo fine settimana sono in programma Festa del Sole e Coppa Carotti, manifestazione, quest’ultima, che regalerà un po’ di ossigeno alle attività del Terminillo. “Impossibile programmare gli eventi sportivi di rilevanza nazionale e internazionale trattandosi di una calendarizzazione decisa a ben altri livelli e anni prima – commenta il presidente di Confcommercio Imprese Rieti, Leonardo Tosti -, come per esempio la Coppa Carotti e tutte le altre manifestazioni che Rieti e il suo territorio hanno la fortuna di ospitare quest’anno”. Tolti questi eventi, però, ci si chiede se le feste locali, programmate di anno in anno, possano seguire un preciso calendario tale da evitare sovrapposizioni che alla fine penalizzano tutti.