Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, scuola. Scatta la maturità per quasi 1.300 studenti

Esplora:

Marco Staffiero
  • a
  • a
  • a

L’ultimo ripasso prima di entrare in aula, con un grosso nodo alla gola. Gli sguardi, che si incrociano tra i vari studenti presenti. E il cuore che comincia a battere forte. Iniziano oggi, 22 giugno, gli esami di maturità in tutta Italia. Nella provincia di Rieti saranno 1287 gli studenti, che sosterranno la prima prova scritta d’italiano. Inizierà alle 8:30 con una durata di sei ore e vale al massimo 15 punti. Del totale, 108 sosterranno la maturità classica, 403 quella scientifica, 113 linguistica, 22 quella musicale, 39 l’artistica, 94 le scienze umane, 327 studenti sosterranno la maturità degli istituti professionali e 201 quelli tecnici.

 

“Auguro – ha commentato il provveditore agli studi della provincia di Rieti, Daniele Peroni – tanta tranquillità a tutti gli studenti. Nella prima prova scritta di oggi, verranno date sette tracce, per dare la possibilità agli studenti di trovare un argomento più adatto alle loro esigenze in modo da poter lavorare con la massima serenità. Inoltre, la seconda prova verrà preparata dagli insegnanti di ogni singolo istituto di appartenenza, per garantire una perfetta conoscenza del programma di studio. Per quanto riguarda, la commissione d’esame sarà composta da 6 docenti interni ed un presidente esterno. Infine, dopo oltre due anni di pandemia, non possiamo che esprimere entusiasmo e gioia per un ritorno graduale alla normalità”. La prova consiste nella redazione di un elaborato. Il candidato può scegliere tra sette tracce in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. Tre le tipologie di tracce che verranno proposte: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. La seconda prova si svolgerà domani 23 giugno in forma scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositivo/esecutiva musicale e coreutica.

 

Gli esami di Maturità si chiuderanno con il colloquio orale: si parte una settimana dopo il secondo scritto e l’ordine con cui verranno chiamati gli studenti dipenderà dalla lettera dell’alfabeto che verrà estratta in ogni scuola. In base alle regole anti-Covid, verranno ascoltati circa 5 candidati al giorno e quindi i lavori dovrebbero finire entro le prime due settimane di luglio. Il colloquio orale vale fino a 25 punti e quest’anno, abolita la tesina, si apre con l'analisi di un materiale scelto dalla commissione (un testo, un documento, un problema, un progetto). Per riassumere, la prima prova scritta vale fino a 15 punti, la seconda fino a 10, il colloquio al massimo 25. In totale sono 50 punti, mentre i restanti 50 saranno assegnati sulla base del percorso scolastico dell’intero triennio. La valutazione finale è in centesimi. Si potrà ottenere la lode, con deliberazione all’unanimità della Commissione. Per i candidati che, per malattia o per altra causa di forza maggiore, non hanno potuto sostenere le prove normali sono previste altre due date per gli scritti: il 6 luglio dalle ore 8:30 la prima prova scritta suppletiva, il 7 luglio la seconda prova scritta suppletiva. Nonostante il dibattito che si è acceso, anche l’esame di Maturità del 2022 si svolgerà con le mascherine.