Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Allacci metano, la Uil: "Rimborsi per tutti i residenti della Piana"

L.S.
  • a
  • a
  • a

Terminati i lavori di metanizzazione attesi da anni sono arrivate anche le prime sorprese per i residenti costretti a pagare anche oltre mille euro per effettuare gli allacci e portare il gas all’interno delle abitazioni. Una spesa considerevole per oltre 500 famiglie beneficiarie del servizio che ha costretto il presidente del Comitato della Piana Reatina, Alvise Casciani ad intervenire presso Centria spa per cercare una soluzione. “Nei primi colloqui ci era stato proposto il pagamento in due rate o una formula di dilazione dei pagamenti attraverso un istituto di credito - spiega Casciani -. Si è però deciso di concordare uno sconto sulla tariffa di allaccio considerato che le famiglie interessate erano 500, praticamente abbiamo ottenuto una agevolazione del 50% sul prezzo indicato. Non era pensabile ottenere uno sconto superiore poiché dopo gli allacci sio dovrà procedere con l’asfaltatura della strada. Quindi - conclude il presidente del Comitato della Piana Reatina, Alvise Casciani,il costo dell’allaccio tornerà ai valori iniziali”.

 

Sulla questione allacci alla rete di metano sulla Piana reatina è intervenuto anche Alberto Paolucci della Uil che pone un altro aspetto da non sottovalutare: prevedere rimborsi anche per chi si è già allacciato. “Gli sconti per gli allacci alla nuova rete del metano realizzata nella Piana Reatina sono una buona notizia sottolinea infatti il sindacalista reatino -. E’ indubbiamente positivo che in questi tempi di inflazione in crescita le famiglie possano usufruire di un taglio del 50 per cento sui costi iniziali. Ciò infatti si traduce in un risparmio di circa 500 euro. Ma proprio perché tutti i residenti della piana hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri, ritengo utile aprire una riflessione con i vertici di Centria Rete Gas del gruppo Estra Spa sui costi sostenuti dai cittadini che si sono già allacciati al metano da mesi sostenendo per intero la spesa. A costoro va offerto un risarcimento, magari uno sconto nelle bollette successive, oppure attraverso un’altra modalità” sottolinea Alberto Paolucci, segretario della Uil di Rieti e della Sabina Romana.

 


“Sta di fatto - aggiunge - che si sta verificando una grave ingiustizia tra cittadini, che rischia di ripercuotersi sulle loro tasche. E’ per questo che ho chiesto ai vertici di Centria un incontro affinché si possano studiare soluzioni che ripristino uguaglianza tra i residenti della piana reatina che già da mesi si sono allacciarsi alla nuova rete del metano” conclude Paolucci.