Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gestione impianti Terminillo, interessati cinque operatori nazionali

L.S.
  • a
  • a
  • a

Il Terminillo torna ad essere attrattivo anche per gli operatori specializzati della montagna. Sono cinque, infatti, le manifestazioni d’interesse presentate al Comune di Rieti. Mercoledì è infatti decorso il termine fissato per la presentazione di domande di iscrizione al Sistema di qualificazione istituito dal Comune, avente ad oggetto la selezione di operatori economici interessati a partecipare alle future gare per la costruzione e gestione degli impianti sciistici del monte Terminillo.

 

La procedura, che costituisce una fase propedeutica alle gare per l’affidamento degli impianti da sci, ha riscosso il successo che l’Ente auspicava. Sono infatti pervenute 5 richieste di iscrizione al Sistema da parte delle maggiori imprese di realizzazione e gestione di impianti sciistici del settore. Nel corso delle prossime settimane, la Commissione nominata procederà alla verifica del possesso dei requisiti prescritti da parte delle imprese istanti per poi pubblicare i risultati definitivi nonché la lista degli operatori qualificati, nella apposita sezione del sito internet del Comune di Rieti. “Il primo giorno da sindaco di Rieti – ha dichiarato Daniele Sinibaldi – ci consegna questa importante notizia relativa alla partecipazione, significativa e non scontata, di ben cinque gruppi di imprese alla procedura relativa agli investimenti per l’ammodernamento e la gestione degli impianti del Terminillo. Oltre ad essere un segnale simbolicamente importante, proprio in avvio della nostra esperienza alla guida di Rieti, la partecipazione riscontrata da parte delle imprese dimostra la bontà della linea intrapresa dal Comune per il futuro del Terminillo. Ora vogliamo andare avanti con celerità”. 

 


E la notizia è stata accolta con soddisfazione dagli operatori locali. “Sicuramente sapere che ci sono 5 società interessate alla gestione degli impianti del Terminillo è una buona notizia - spiega Simone Munalli, maestro di sci e amministratore unico della Ski and Mountain 360 Srl -. Ora vedremo quale sarà quella che verrà scelta. Il mio augurio è che si possa iniziare finalmente a ragionare sull’impiantistica e che l’iter successivo per l’affidamento proceda spedito e senza intoppi. La recente sentenza del Tar che ha respinto il ricorso delle associazioni ambientaliste sul progetto Tsm2 ha dato nuovo impulso e soprattutto convinto queste società nazionali che operano anche all’estero che si può investire anche al Terminillo. Si deve cominciare ad avere una visione di sviluppo della nostra montagna anche nei mesi estivi” conclude Simone Munalli amministratore unico della Ski and Mountain 360 Srl.