Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, elezioni comunali. E' il giorno della verità per le preferenze

  • a
  • a
  • a

A distanza di quattro giorni non si conosce ancora la composizione del consiglio comunale uscito dalle elezioni di domenica 12 giugno: i dati legati alle preferenze degli oltre 550 candidati restano parziali mancando all’appello alcune sezioni, e la giornata di ieri, 15 giugno, non ha sciolto il nodo in un clima che lascia, al momento, solo ipotizzare quello che sarà. Palazzo Vincentini ha fatto sapere come “questa Prefettura non può completare la pubblicazione dei dati relativi alle preferenze espresse al momento del voto in favore dei candidati consiglieri del Comune di Rieti in quanto, come appreso nelle vie brevi, il Comune stesso non ha, allo stato, ancora ultimato il caricamento dei relativi dati acquisiti dai seggi elettorali”, mentre da Palazzo di Città si apprendeva che intorno alle 16 erano iniziate le operazioni di verifica dei voti di preferenza.

 

Lavoro che dovrebbe terminare nella serata di oggi, 16 giugno, con i dati sulle preferenze che diventeranno ufficiali. Se infatti si conoscono quelli espressi dai cittadini nei confronti dei 3 candidati sindaci: Daniele Sinibaldi (12.758 voti, pari al 52,2% delle preferenze e 20 seggi), Simone Petrangeli (9.172 voti, pari al 37,4% di preferenze e 9 seggi) e Carlo Ubertini (2.548 voti, pari al 10,4% di preferenze e 1 seggio), tutto il resto, ancora ieri pomeriggio, risultava avvolto nell’incertezza, che si spera possa essere definitivamente cancellata dai dati definitivi di oggi. A fare la parte del leone tra i partiti è stato Fratelli d’Italia con 3.583 voti, 15,25% e 6 seggi in consiglio, dove tra i più votati (dati ufficiosi riferiti a 48 seggi su 52) risultano Giovanni Rositani con 529 voti, Claudia Chiarinelli (512) e i due assessori Claudio Valentini (499) ed Emiliana Guadagnoli (437). Secondo partito la Lega Salvini Premier con 3.115 voti, 13,3% e 5 seggi: la più votata sarebbe la new entry rappresentata da Giorgia Broccoletti (oltre 260 voti parziali), seguita dall'assessore Oreste De Santis (220 parziali), dal presidente del consiglio comunale Giuliano Sanesi e dal consigliere provinciale Maurizio Ramacogi. Terzo partito è risultato essere Forza Italia con 2.112 voti (9%) e 3 seggi con Fabio Nobili in testa (500 voti contati ma ieri all’appello mancavano ancora una quarantina di sezioni e da un calcolo fatto a quei 500 ne andrebbero sommati almeno altri 150), seguito a lunga distanza dall’assessore Giovanna Palomba (180 circa), Simone Labonia e poi da Lidia Nobili e Alberta Paris. Altri 6 seggi arrivano dalle liste civiche: Agire (1.203 voti, 5,12%) ne guadagna 2 con in testa l'avvocato Chiara Mestichelli e Angelo Raimondi; per Rieti al Centro (864 voti, 3,68%) 1 seggio con Luigi Gerbino che avrebbe totalizzato, dato sempre parziale, 270 voti circa; #IoCiSto (776 voti, 3,30%) 1 seggio: bene Roberto Donati e Antonio Emili; 1 seggio per Moderati per Rieti (694 voti, 2,95%) con Andrea Sebastiani; 1 seggio anche per Generazione Rieti (564 voti, 2,40%) con Pierluigi Giraldi e nessun seggio per Socialisti Riformisti (102 voti, 0,43%).

 

Quanto ai 12 consiglieri di minoranza, 10 seggi saranno assegnati alla coalizione espressa da Petrangeli con: 3 seggi al Pd che vedrebbe in testa Paolo Bigliocchi ed Emiliana Avetti, intorno ai 250 voti, e a seguire Silena D'Angeli, Vincenzo Di Fazio, Rosella Volpicelli e Consuelo D’Antonio; 2 seggi a Simone Sindaco (1.535 voti, 6,53%) con Paola Simeoni (100 voti circa) e Arianna Grillo (oltre i 60) e 2 a Rieti Città Futura (1.434 voti, 6,10%, con Elena Leonardi, Maurizio Vassallo e Antonio Beccarini. Un solo seggio a Si Può! (1.014 voti, 4,32%) con Alessio Angelucci e 1 a T'Immagini (787 voti, 3,35%) con Gabriele Bizzoca e Beatrice Zelli i più votati. Nessun posto in Consiglio per SìAmo Rieti (563 voti, 2,40%) e Rieti Con Te (351 voti, 1,49%); a questi va aggiunto il decimo seggio del candidato sindaco. Due seggi per il Terzo Polo, 1 dei quali al candidato sindaco Carlo Ubertini (2.548 voti, 10,40%) e 1 alla lista Rieti in Salute (989 voti, 4,21%) con Massimo Ruggeri, parrebbe, in testa. Nessun seggio per il Partito Socialista (677 voti, 2,88%) e Nome Officina Politica (554 voti, 2,36%).