Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, in arrivo 90 milioni per ricostruire le scuole danneggiate dal terremoto del 2016

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Novanta milioni del miliardo e 300 milioni di euro stanziato per la ricostruzione, l'adeguamento o il miglioramento sismico delle scuole delle quattro regioni colpite dal terremoto del 2016 saranno destinati al Reatino. Un programma straordinario previsto dall'Ordinanza speciale 31 del commissario Giovanni Legnini che completa la ricostruzione di tutte le scuole che hanno subito danni dai terremoti di 6 anni fa, utilizzando deroghe e procedure innovative per accelerare i tempi di realizzazione. Il programma è stato presentato a Roma, presso la Sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, alla presenza del commissario Legnini, del ministro dell'istruzione Patrizio Bianchi, dei rappresentanti delle quattro regioni e dei relatori Giovanni Portaluri, responsabile investimenti pubblici di Invitalia; Elisa Grande, capo dipartimento di Casa Italia e Giuseppe Busia, presidente Anac.

 

 

Gli interventi contemplati dal Programma sono 450 di cui 56 nel Lazio e sono ricompresi sia nei Comuni del "cratere" propriamente detto, che fuori "cratere". Di questi 450 interventi, 189 sono stati aggiunti di recente e finanziati con la stessa Ordinanza, a seguito di un censimento capillare condotto nel 2021 con tutte le amministrazioni delle Regioni interessate. Per 227 interventi, tutti i nuovi e una quarantina di quelli già finanziati che hanno scelto di seguire la nuova procedura, si prevede il ricorso ad un’unica gara di selezione per imprese e professionisti, per lotti territoriali, dal valore di quasi 900 milioni, attraverso bandi ad evidenza pubblica che sono stati pubblicati questi giorni.

 

 

I criteri che guidano questo bando sono la sostenibilità ambientale, la sicurezza sismica ed efficienza energetica. Il programma è frutto di un complesso e articolato lavoro che ha coinvolto nel 2021 tutte le istituzioni competenti, il Dipartimento Casa Italia, le Regioni e i loro Uffici speciali della ricostruzione, il ministero dell'Istruzione, quello delle Infrastrutture, l'Autorità nazionale anticorruzione, il gestore dei servizi elettrici, Invitalia, Sose e la struttura commissariale. Ad oggi sono state costruite 24 scuole e 22 sono i cantieri all’opera. Sono invece 28 i bandi regionali previsti su edifici non vincolati.