Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, accoltellato in officina ancora grave in ospedale. Aggressore in carcere a Rebibbia

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

E' ancora in prognosi riservata il 76enne (G.F.) accoltellato mercoledì in piazza Marconi da un 55enne (P.S.) senza apparente motivo. La vittima è stata colpita al collo, all'addome e alla schiena. Trasportato al De Lellis dall'ambulanza del 118 è stato operato d'urgenza e, anche se non è in pericolo di vita, i sanitari non hanno ancora sciolto la prognosi. L'aggressore è stato invece arrestato dai carabinieri che, subito dopo l'aggressione lo hanno trovato fermo fuori dall'officina mentre parlava al cellulare, sembra con il suo legale, e successivamente trasferito presso il carcere romano di Rebibbia con l'accusa di tentato omicidio.

 

 

Quanto accaduto mercoledì mattina ha lasciato sgomenta la città, soprattutto perché, secondo una prima ricostruzione, sembra che alla base del gesto del 55enne reatino non ci siano screzi o rancori precedenti anche perché non si conoscesse la vittima. Tutto è avvenuto in pochi istanti sotto gli occhi del proprietario dell'officina e di alcuni testimoni che hanno visto l'aggressore arrivare a bordo della sua moto da cui è sceso poco dopo entrando all'interno dell'officina gridando e scagliandosi contro il 76enne che è stato ripetutamente colpito con il coltello che l'uomo aveva con se.

 

Dopo i rilievi del caso da parte dei carabinieri proseguono le indagini per cercare di ricostruire quanto accaduto anche se l'arrestato era già conosciuto alle forze dell'ordine per il suo comportamento particolarmente aggressivo dovuto, sembra, a disturbi comportamentali acclarati. Ieri mattina nella zona dell'aggressione non si parlava d'altro e i negozianti, come i clienti, erano riuniti in gruppo cercando di capire cosa abbia potuto scatenare l'ira e il gesto inconsulto del 55enne conosciuto in città proprio per la sua Harley Davidson avana e il classico abbigliamento da rider. Fabio Colantoni, titolare dell'officina di elettrauto in piazza Marconi, ha ribadito che non si sarebbe mai aspettato che il suo negozio fosse teatro di un gesto che solo il caso ha voluto che non finisse in tragedia. Il 76enne ferito è un loro cliente storico, mentre dell'aggressore sanno poco ma confermano che all'interno dell'officina è scoppiata la lite sfociata poi nell'aggressione.