Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, trovato morto in casa dipendente della Mvm. Si indaga sulle cause

  • a
  • a
  • a

È stato ritrovato senza vita nella notte nella sua abitazione a San Pietro di Poggio Bustone, un uomo di 48 anni, dipendente della Mvm. Tra le ipotesi anche quelle che l'uomo sia stato protagonista di un gesto volontario ma saranno gli inquirenti ad accertare le cause della morte.

Era uno dei 70 dipendenti della Mvm che da mesi stavano protestando per ricevere gli stipendi arretrati dall’azienda. Proprio lui era in prima linea nella vertenza con l’azienda perché ciascuno potesse ricevere il proprio stipendio. La sua presenza, insieme a quella dei colleghi, non era passata inosservata sia nei presidi organizzati davanti al cancello dell'azienda di telecomunicazioni che in piazza Vittorio Emanuele II e in piazza Cesare Battisti in occasione dei sit-in davanti a Comune e Prefettura in occasione dei tavoli organizzati per arrivare a capo di una vertenza che con il passare dei giorni stava gettando nella disperazione i lavoratori per la mancata retribuzione.

Sotto choc i familiari, la compagna, i colleghi e gli amici alla notizia del ritrovamento del corpo senza vita nella sua abitazione di San Pietro di Poggio Bustone. Restano da capire i motivi che hanno portato all'insano gesto sia stato. Tra le possibili cause attualmente al vaglio dei carabinieri anche le difficoltà economiche che stava vivendo da tre mesi a questa parte.