Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cantalupo, Carlo Verdone ospite d'onore all'incontro finale per i 40 anni della Lilt di Rieti

  • a
  • a
  • a

Con un incontro informale a distanza il presidente della LILT (Lega italiana per la lotta contro tumori) Enrico Zepponi ha fatto il punto della situazione dopo le manifestazione per le cerimonie del quarantennale della Fondazione dell’Associazione di Rieti culminate con il convegno di Cantalupo, sede della Delegazione sabina al quale ha partecipato come ospite d’onore l’attore e regista Carlo Verdone. “Verdone – dice Zepponi – ha dato il suo fattivo contributo non solo con la presenza, ma anche con un intervento molto ben documentato. Per il futuro potrebbe accompagnare i presidenti delle centosei Associazioni LILT sparse in Italia in visita al Presidente della Repubblica, in programma nei prossimi mesi a conclusione delle cerimonie organizzate per ricordare il Centenario della nascita della LILT. La doppia manifestazione a Rieti e Cantalupo – prosegue Zepponi – ha visto la partecipazione di personalità significative, come il Presidente nazionale  Francesco Schittulli, il direttore amministrativo Davide Rubinace, il past coordinatore regionale Alfredo Cecconi e il neo eletto Norberto Venturi, numerosi presidenti di Associazioni LILT non solo laziali, il ten. col. Pietro Ronci, comandante la Compagnia CC di Poggio Mirteto”, Francesca Curini del CSV Rieti.

A Cantalupo l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Rinalduzzi, con la collaborazione del Delegato LILT Sabina Luciano Fabrizi, ha fatto veramente le cose in grande schierando anche il Centro Anziani per la pausa pranzo (ben 150 commensali) e la Banda musicale locale. Presenti anche il vice sindaco Pier Luigi Di Carlo, Laura Egidi, Umberto Fabrizi, Massimo Boccolucci. Ma tutta la Sabina era ampiamente rappresentata da sindaci e amministratori: Stefano Bruni (Cottanello) Nella Caporali (Roccantica) Paola Montali (Stimigliano) Martina Domeniconi e Elena Santini (Montopoli), Roberta Pastorelli (Poggio Mirteto) Eliana Mancini (Selci) Veronica Giani (Montasola), Roberta Gennari (Casperia). A conclusione della giornata sono stati distribuiti doni della LILT nazionale e di quella provinciale.

“Le manifestazioni per il quarantennale – ha detto ancora Enrico Zepponi – non rappresentano l’unico motivo di soddisfazione. Durante l’incontro informale ho ricordato e tutti la ripresa dei corsi di cucina, il primo dei quali si è svolto come al solito all’IPSSEOA , organizzato dai dirigenti LILT Antonella Tiberi Vipraio, Gianni Brunelli, Franco Scipioni curato dai professori Daniele Cardellini, Fulvio Ravaioli e al quale hanno partecipato anche cinque ragazzi Special Olympics. Prosegue intanto, per concludersi alla fine del mese – sottolinea Zepponi – il corso di “Ginnastica dolce Rieti “tenuto dal prof. Sebastien Benvenuti, organizzato dal socio volontario Franco Vecchi in collaborazione con l’Associazione Sportiva Pattinaggio Rieti, mentre la sede di via dei Salici è aperta cinque giorni la settimana con il segretario Valentino Gunnella ed il volontario Giacomo Marchioni. In definitiva, ci stiamo mettendo alle spalle i gravi problemi creati dal covid, e contiamo di essere sempre più a disposizione dei soci e della cittadinanza”.