Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendio fabbrica di vernici, anche sindaci della Sabina in apprensione

  • a
  • a
  • a

Numerosi Comuni dell’hinterland eretino, nel primo pomeriggio di ieri, sono rimasti in apprensione vedendo l’imponente colonna di fumo nero alzatasi in cielo dalla fabbrica di vernici di Monterotondo Scalo, distante una manciata di chilometri, in linea circolare, da una moltitudine di territori del nord-est Romano.

 

Tra i più prossimi il Comune di Montelibretti, che facendo seguito all’ente eretino, a metà pomeriggio ha diramato una nota in cui “si rappresenta alla cittadinanza tutta ed ai residenti nelle zone limitrofe l’incendio localizzato nella zona industriale di Monterotondo Scalo in particolare, di prestare massima attenzione nel tenere le finestre chiuse e/o nel circolare in prossimità delle zone interessate all’esplosione, stante la nocività della stessa, causata dal rilascio di sostanze come da comunicato del Comune di Monterotondo, al momento in fase di contenimento”.

Diversa reazione, invece, quella del sindaco di Fiano Romano, altro comune di prossimità, Davide Santonastaso, che in una nota spegne ogni allarmismo: “In merito all'incendio in corso in una fabbrica di vernici nella zona industriale di Monterotondo, ho sentito personalmente il Comandante della Compagnia carabinieri di Monterotondo, il quale mi conferma che sia i Vigili del Fuoco che gli Ingegneri specializzati stanno operando in loco. L'incendio è stato già contenuto e ridotto rispetto all'inizio. Con riguardo alla pericolosità e tossicità, al momento non ci è arrivata nessuna comunicazione da parte delle autorità preposte, altrimenti sarebbe stata diramata un'ordinanza sindacale in merito alla questione. Si rende necessario dare questo messaggio perché Il Comune, le istituzioni scolastiche e le associazioni sportive stanno ricevendo molteplici telefonate e segnalazioni da cittadini allarmati a causa dei messaggi che stanno girando sui social, i quali non hanno alcuna valenza ufficiale e istituzionale”.