Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, elezioni in 7 comuni: finora 13 candidati a sindaco

Esplora:

Marco Staffiero
  • a
  • a
  • a

Mancano poche settimane alle votazioni nei sette comuni della provincia. Circa 50.000 persone sono chiamate alle urne per eleggere il primo cittadino. Tanti i cavalli di battaglia e slogan usati dalle varie coalizioni. Dal rilancio del turismo, dell’economia, del lavoro alla salute dei cittadini. Il 12 giugno a scegliere il proprio sindaco nel comune di Rieti saranno chiamati alle urne circa 39.000 cittadini. Il sindaco Cicchetti a chi lascerà la guida della città? Da una parte abbiamo il vice sindaco Daniele Sinibaldi a candidarsi nello schieramento di centrodestra, mentre nella colazione di centrosinistra abbiamo Simone Pietrangeli ed infine, a gareggiare con il terzo polo il candidato Carlo Umbertini. Ad Antrodoco, gli oltre 2300 votanti dovranno scegliere tra il sindaco Alberto Guerrieri nella lista civica e Sandro Grassi della lista civica moderata. A Cittaducale gli oltre 5000 votanti, avranno la possibilità di scegliere tra il sindaco in carica Leonardo Ranalli e Albertino Roselli della lista civica del centro destra. A Salisano litigi in famiglia. Gli oltre 400 votanti dovranno scegliere all’interno di due liste civiche separate i candidati Gisella Petrocchi (attuale sindaco) e l’attuale vice sindaco Cristiano Ranieri. Per quanto riguarda il comune di Nespolo chiamato alle urne, i suoi poco più 200 votanti avranno la possibilità di scegliere l’attuale sindaco Luigino Cavallari, al suo terzo mandato e il possibile candidato di un’altra lista civica Emanuela Sanzi

 

A Pescorocchiano i suoi poco meno 2000 votanti avranno la possibilità di rieleggere il sindaco in carica Ilaria Gatti o l’altro candidato Gianfranco Gatti. Entrambi di due liste civiche. Infine, per quanto riguarda il comune di Casaprota, sono poco meno di 600 i cittadini chiamati al voto. L’attuale sindaco è Marcello Ratini e ad oggi ancora è tutto da decidere, per quanto riguarda i nomi dei candidati e i possibili schieramenti. Tante le battaglie da portare avanti nei singoli comuni, primo fra tutti il rilancio del territorio nel suo complesso. Non dimentichiamo, che il pericolo più grande è quello legato al calo demografico.

 

 

Nell’ultimo anno secondo i dati Istat, nella provincia si riscontra un grande decremento, con -1.162 residenti, rispetto allo scorso anno. Mancando gli strumenti per creare occupazione, molti ragazzi trovano fortuna in altre città. Altri dati, che devono far riflettere i candidati sono quelli presentati, poche settimane fa dall’osservatorio Socio-politico “RiData Rieti Quanto Conta?”. Dalle principali indagini quali-quantitative condotte dai vari istituti di ricerca, tra il 2018 e il 2021 viene fuori, che “la provincia di Rieti presenta difficoltà economiche soprattutto nella competitività del sistema produttivo e nella propensione all’investimento, con elementi di debolezza nelle infrastrutture e nelle reti di trasporto”.