Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo, spaccio e sicurezza sui posti di lavoro, operazione dei carabinieri

  • a
  • a
  • a

Una vasta operazione sul territorio organizzata dal comandante Gianfranco Albanese della Compagnia dei Carabinieri di Monterotondo ha fatto emergere numerose irregolarità in merito alla tutela del lavoro e dell’ambiente. Anche con l’impiego dei Reparti Speciali dell’Arma , i carabinieri eretini sono intervenuti in maniera particolare a Monterotondo e Montelibretti. Al termine del servizio sono stati deferiti a piede libero uno spacciatore e 4 ladri di supermercati, mentre numerose sanzioni sono state elevate alle attività imprenditoriali ispezionate dai Carabinieri per la Tutela del Lavoro e Carabinieri Forestali.

 

La stazione di Montelibretti, unitamente ai colleghi ispettori del lavoro del NIL di Roma e a quelli della Stazione Forestale di Palombara Sabina hanno ispezionato un’azienda di Montelibretti, per controllare sia la regolarità dell’impiego dei lavoratori, sia il rispetto delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro ed il ciclo di smaltimento dei rifiuti prodotti. Al termine degli accertamenti numerose sono state le violazioni riscontrate, tanto da costringere gli ispettori dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro a sospendere l’attività per scongiurare il rischio di esposizione a gravi infortuni per i lavoratori. Gli ispettori hanno riscontrato diverse violazioni sulla normativa per l’utilizzo e la manutenzione dei macchinari che mettevano a grave rischio l’incolumità degli operatori. Per questo oltre a 10mila euro di sanzioni al titolare, hanno prescritto l’immediato adeguamento alla normativa sulla sicurezza quale condizione per consentire la ripresa dell’attività produttiva. Inoltre i carabinieri Forestali hanno contestato il mancato rispetto delle norme sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti speciali che questo tipo di azienda produce. 

 

Nell’ambito della stessa attività stata deferita per detenzione a fini di spaccio una donna proveniente da Roma e altri 4 soggetti che sono stati sorpresi con stupefacente per uso personale alle Stazioni Ferroviarie di Monterotondo e Montelibretti. Infine, 4 persone sono state sorprese dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile non solo a bordo di un’auto rubata a Pomezia lo scorso 28 marzo, ma con il bagagliaio pieno di diversi generi alimentari che avevano rubato poco prima in due distinti grossi supermercati di Monterotondo. Così i carabinieri hanno deferito i 4 per furto e ricettazione ed hanno restituito la Mercedes rubata al legittimo proprietario e la refurtiva dei due supermercati. Nel complesso sono stati controllati 133 veicoli ed identificate 175 persone, elevate 4 le contravvenzioni al codice della strada e 3 autovetture sottoposte a sequestro.