Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, elezioni comunali. Carlo Ubertini candidato sindaco del terzo polo. E' ufficiale

  • a
  • a
  • a

Non sarà una corsa a due. La sfida amministrativa per il rinnovo del consiglio comunale della prossima primavera ha da ieri pomeriggio un terzo candidato sindaco. Si tratta di Carlo Ubertini, ex assessore all’Ambiente delle giunta Petrangeli, appoggiato da Partito Socialista, Nome Officina e altre realtà cittadine. Non c’è, per ora, Uniti per Rieti. Il gruppo civico si è preso qualche ora in più per decidere il suo futuro. Il fatto che il terzo polo oggi parta senza Uniti per Rieti non significa che le parti abbiano deciso di prendere strade diverse. Anzi, da ambienti molto vicini al gruppo fanno sapere che le possibilità di trovare l’intesa ci sono. Stasera è fissato un incontro proprio di Uniti per Rieti che potrebbe sciogliere definitivamente le sue riserve.

 

Intanto Carlo Ubertini inizia ufficialmente la sua corsa per diventare sindaco di Rieti. Programmi, idee e approccio alla prossima campagna elettorale verranno illustrati in una conferenza stampa che verrà fissata nei prossimi giorni. Intanto, però si parte. E dal comitato elettorale di Carlo Ubertini arriva la nota che detta un po’ la linea del terzo polo.

 

“Consumato il rito autoreferenziale delle primarie, cui il terzo polo non ha aderito avendolo considerato strumento alternativo alla sbandierata logica del “campo largo”, il panorama politico locale in vista delle prossime amministrative ha ora trovato una sua chiara definizione. Tuttavia nel mezzo di due competitori di “campo estremo”, che incarnano distinzioni politiche ideologicamente superate, c’è la città, che respinge contrapposizioni miopi e laceranti, in una condizione di antiche sofferenze ancora presenti ed in una fase storica di emergenze epocali. C’è la stragrande maggioranza dei cittadini, in cerca di una rappresentanza politica in grado di unire Rieti al proprio interno ed aprire Rieti al proprio esterno. In quest’ottica il terzo polo, moralmente corrispondendo alle citate istanze, sul piano valoriale intende mescolare la cultura liberale, socialista, cristiana ed ambientalista e, sul piano politico, declinare un approccio aperto ed inclusivo, raccogliendo volontà e competenze per ricucire letteralmente la città. Alla luce di ciò, le forze politiche e civiche del terzo polo, Psi, Nome Officina Politica ed altre realtà e gruppi afferenti a personalità del territorio, nel rispetto del travaglio interno ad Uniti per Rieti e nell’attesa di una sua risoluzione, hanno stabilito di declinare il proprio impegno politico in vista delle prossime amministrative attraverso la candidatura di Carlo Ubertini. Una prossima conferenza stampa si incaricherà della presentazione del progetto, il quale, proprio in quanto inclusivo, risulterà naturalmente aperto ad ulteriori apporti, fin d’ora già in preparazione ed in arrivo”.