Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovane positiva al Covid partorisce al De Lellis, la piccola è negativa

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Un evento straordinario accolto come un segno di speranza e buon auspicio dopo due anni di pandemia che ha messo (e continua a mettere) a dura prova le professionalità del personale sanitario della Asl impegnato a lottare in prima fila contro un virus che, grazie alla imponente campagna vaccinale, sta vincendo. 
L’evento straordinario si riferisce al parto di una paziente Covid che ha dato alla luce una splendida bambina grazie al percorso in urgenza istituito dalla Asl di Rieti nel reparto di Ostetricia e Ginecologia. La donna ha partorito in totale sicurezza al tempo del Covid e con il Covid presso il ptresidio ospedaliero reatino, grazie, come detto, al percorso in urgenza per l’assistenza ostetrica al parto vaginale o taglio cesareo e per il puerperio per donne affette da SARS CoV-2, istituito nei mesi scorsi dalla direzione aziendale della Asl di Rieti. 

 


E’ quanto accaduto venerdì scorso presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale De Lellis, quando una giovane donna del capoluogo che aveva contratto il virus al termine della gravidanza, alle 15.05 ha dato alla luce, con parto cesareo eseguito nel blocco operatorio Covid-19 Emma, una bellissima bambina di 2,740 Kg in piena salute e covid negativa, venuta al mondo grazie alla professionalità delle ostetriche, medici ed infermieri del reparto ospedaliero reatino. 

 


“La donna e la bambina, una volta dimesse, saranno prese in carico dalla Asl di Rieti nel percorso dedicato ai pazienti covid o sospetti covid e che prevede un periodo di osservazione, controllo e monitoraggio” ha fatto sapere la direzione aziendale dell’Asl che ha pure voluto “ringraziare il personale sanitario del reparto di Ostetricia e Ginecologia per il lavoro svolto e formulare allo stesso tempo i migliori auguri alla mamma, al papà e alla piccola Emma”.