Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, mercato coperto. Il Comune accelera

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

E’ in avanzato stato di progettazione l’opera di recupero dell’ex mercato coperto di via Potenziani, che entro l’estate dovrebbe portare all’appalto dei lavori; l’amministrazione comunale conta infatti di approvare il progetto definitivo entro il mese in corso e quello esecutivo a primavera. Opera, come noto, fortemente voluta da Palazzo di Città e dall’assessorato guidato da Antonio Emili (Lavori pubblici), che ha chiesto e ottenuto la rimodulazione del progetto di rigenerazione urbana Rieti 2020, finanziato dal bando Periferie, dirottando sulla struttura di via Potenziani, in disuso da trent’anni, 2 milioni e 800 mila euro di finanziamenti che trasformeranno quegli spazi in un centro per eventi culturali e di somministrazione ed esposizione di prodotti enogastronomici. Una opera di riqualificazione che cambierebbe volto ad una delle zone centrali che negli ultimi anni ha conosciuto un certo fermento soprattutto perché diventata meta di tantissimi giovani.

PORTA D’ARCE Nel frattempo è stato ultimato l’allestimento dell’area verde a Porta d’Arce dove mancano, per il completamento dell’opera di recupero, l’installazione degli arredi urbani e dei punti luce. “La stessa impresa – dice l’assessore Emili – ha avviato i lavori di illuminazione della pista ciclabile compresa tra Campomoro e ponte Cavallotti installando i plinti propedeutici all’incardinamento dei punti luce”, interventi finanziati con parte dei 500 mila euro destinati al ‘decoro urbano’ di Rieti 2020, che serviranno appunto a illuminare quel tratto di ciclovia, a ripristinarne il tracciato - il fondo della pista è quasi completamente eroso da usura e abbandono - e a connettere la pista con l’area di Porta d’Arce attraverso il rifacimento di ponte Cavallotti.

NUOVO PONTE SUL VELINO A proposito del quale l’assessore ricorda che “è in corso la progettazione di riqualificazione della struttura da parte dello stesso studio di progettazione della ciclabile che congiungerà il ‘nuovo’ ponte Cavalalotti a porta d’Arce colmando un vuoto fonte di rischio e pericolo per i fruitori della ciclovia”. Le tempistiche? “I lavori del ‘decoro urbano’ dovrebbero terminare entro la primavera con il completamento della illuminazione della ciclabile e sempre entro primavera – conclude l’assessore all’Urbanistica e ai Lavori pubblici, Antonio Emili - approviamo il progetto di riqualificazione di ponte Cavallotti e di realizzazione della ciclovia di congiungimento con porta d’Arce: gli interventi saranno avviati entro l’estate”. Insomma, il Comune prova ad accelerare su queste importanti opere di riqualificazione urbana.