Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, Casciani (Comitato Piana reatina): “Subito interventi su strade, illuminazione e linea internet”

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

L’ostinazione con cui il presidente del comitato Piana reatina, Alvise Casciani, chiede da anni alle amministrazioni comunali beni e servizi per quell’area del territorio è encomiabile, e finora qualcosa ha prodotto. Più di qualcosa se è vero che a fine ottobre 2021 sono entrati in funzione i primi 6 km – in via Cese e in via Chiesa Nuova – dei 26 complessivi della rete del metano che ha cambiato e cambierà la vita dei 2 mila residenti nella Piana. Il resto del metanodotto è stato realizzato e, assicura l’assessore Antonio Emili, “presto entrerà in funzione”. C’è poi la questione delle strade il cui stato di abbandono è stato più volte segnalato da Casciani e in ordine al quale l’assessore ha annunciato interventi per 400 mila euro “per riqualificare la rete viaria attraversata dalla conduttura e restituire agli automobilisti strade ripristinate e messe in sicurezza”.

In un recentissimo comunicato, il comitato ha inoltre segnalato il problema dell’illuminazione pubblica “carente e in certe zone completamente assente” chiedendo all’attuale amministrazione comunale “se è stato rinnovato un contratto annuale di programmazione con la società gestore Engie, che comprenda anche la zona della Piana” e ricordando che “in via Cese, in via Criano e in via Campo Saino da tempo le lampade solari non sono funzionanti e a nulla sono valse le numerose richieste di intervento inoltrate al Comune”.

In un’area, peraltro, fa sempre presente il comitato, “esposta al passaggio della fauna selvatica e in cui la nebbia limita la visibilità e rende difficoltosa la circolazione”. Il rinnovo degli impianti della pubblica illuminazione è tra gli impegni di Emili che, dice, “sforzo analogo a quello messo in campo per metanodotto e strade lo impiegheremo per l’illuminazione, per estendere la fibra in questa zona al fine di migliorare la connessione a internet e con Aps, per orientare una parte degli investimenti dell’azienda e realizzare una rete fognaria al servizio della Piana”. Due questioni, la mancanza di una rete di smaltimento delle acque reflue e la connessione a internet scadente, pure queste sollevate da Casciani che sollecita “investimenti urgenti e indifferibili da mettere in campo”. Emili rassicura: “Il nostro impegno per estendere beni e servizi finora sconosciuti a questi nostri concittadini”.