Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, lavoro. I sindacati: “Seko acceleri assunzione 6 ex dipendenti Elexos”

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Manca ancora un passo decisivo per considerare conclusa la vicenda dei lavoratori Elexos e per questo ieri mattina i sindacalisti che da sempre seguono la vicenda, Luigi D’Antonio per Fiom e Vincenzo Tiberti per Fim Cisl, alla presenza dell'assessore regionale al Lavoro Claudio Di Berardino e dell'avvocato Giulia Sforza, hanno incontrato la direzione aziendale della Seko. L’azienda ha fatto il punto della situazione, con 24 lavoratrici e lavoratori assunti, così come previsto dall’accordo sottoscritto, 11 che hanno rifiutato l'assunzione e 6 ancora attesa di rientrare.

 

L’accordo prevede di completare le assunzioni entro maggio del 2023, ma le organizzazioni sindacali nel corso dell’incontro hanno fatto presente come nei due anni trascorsi dalla firma tra le parti l’andamento dell’azienda quanto a commesse e fatturato sia stato positivo, tanto da scongiurare le incertezze congiunturali determinate anche dalla pandemia, che avevano portato a prevedere un termine per il completo assorbimento del personale cautelativamente lontano del tempo.

 

 

L’azienda, da parte sua, ha risposto alla richiesta di accorciare i tempi facendo presente di non essere ancora in grado di dare delle date certe, pur confermando che intende rispettare l’accordo. Ad alimentare le speranze la presenza di ulteriori progetti di sviluppo in grado di garantire non solo i 6 lavoratori ex Elexos rimasti ma anche altri. Una notizia confortante, che non ha però fatto desistere le organizzazioni sindacali dalla richiesta che i tempi siano il più brevi possibili. Urgenza dettata dal fatto che i lavoratori ad oggi sono stati licenziati e non hanno neanche la cassa integrazione. Fissato un nuovo incontro per la prossima settimana per approfondire e cercare una soluzione rapida e condivisa.