Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo, lezioni in presenza. Continua braccio di ferro con gli studenti

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

Dura presa di posizione della dirigente scolastica dell’istituto superiore piazza della Resistenza Giuseppina Focilli contro le proteste che hanno caratterizzato i primi giorni di scuola dopo il rientro dalle vacanze natalizie.  Nella serata di martedì, dopo che ancora una volta tantissimi studenti avevano disertato le lezioni per chiedere la Dad, la dirigente ha diramato una nota per chiarire la situazione presso il suo Istituto. 

 


“All'Istituto Superiore Piazza della Resistenza le lezioni si svolgono in presenza ad eccezione dei casi previsti dalla normativa vigente. L'Istituto ha messo in campo tutti gli sforzi affinché le lezioni si svolgano in sicurezza, nel rispetto della normativa igienico-sanitaria attualmente prevista per la prevenzione del contagio da Covid 19 - scrive la dirigente scolastica - in data odierna (martedì 11, ndr) inoltre sono stati installati in tutte le classi i purificatori d'aria. Si ribadisce pertanto che la Dad (didattica a distanza) non può essere attivata se non per gli alunni in quarantena e non su richiesta priva di fondamenti normativi”. La dirigente scolastica Giuseppina Focilli si è poi rivolta direttamente agli studenti che non stanno frequentando le lezioni: “Agli alunni che non si presenteranno alle lezioni, saranno conteggiate le ore di assenza che dovranno essere giustificate ai sensi del Regolamento d'Istituto. Si confida nel buon senso e nella collaborazione di tutta la Comunità Scolastica affinché questo momento difficile possa essere affrontato nel migliore dei modi e venga garantito il diritto all'istruzione ai sensi dell'articolo 34 della nostra Costituzione”. 

 


Nella giornata di ieri qualche alunno è tornata in aula ma molti sono rimasti a casa o si sono presentati fuori dai cancelli della scuola senza però entrare. Le agitazioni, quindi, restano ma intanto qualche studente ha deciso di tornare in classe e quindi di seguire le lezioni in presenza.  Sarà quindi molto importante l’incontro che dovrebbe esserci martedì 18 gennaio quando si confronteranno dirigenti scolastici e rappresentanti d’Istituto delle scuole monterotondesi, con la partecipazione del sindaco Riccardo Varone e dell’assessore alla Scuola, Matteo Garofoli