Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, il bilancio dei carabinieri: 143 arresti in un anno, sequestrati 4 chili di droga

  • a
  • a
  • a

I Carabinieri del Comando Provinciale di Rieti stilano il resoconto (clicca qui per leggerlo) delle operazioni messe a segno nell'anno appena trascorso. 143 le persone arrestate e 916 denunciate in stato di libertà.
Nel corso dell’anno sono stati sequestrati dagli uomini dell'Arma 4 chili di droga tra cocaina, eroina, hashish oltre a 13 piante di marijuana e 4 grammi tra amfetamine ed ectasy. Per quanto riguarda le principali indagini concluse nel corso del 2021 la “Sabinianum” del Nucleo Investigativo su un’attività di spaccio di droga nei comuni di Forano e Tarano, e che ha portato all’esecuzione di 14 arresti consentendo di evidenziare consumo di droga da parte di minorenni.

 

 

E ancora l'indagine del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rieti e Cittaducale con l’arresto di tre persone responsabili di quattro furti in quattro tabaccherie. Ad ottobre gli uomini dell'Arma hanno scoperto e denunciato ha portato alla denuncia di tre magazzinieri di una ditta di spedizione che aprivano i pacchi, impossessandosi della merce più preziosa, con più di 50.000 euro di refurtiva recuperata. Grande attenzione anche al fenomeno della violenza di genere, con 50 casi di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e violenze sessuali. In tutti gli episodi, tranne uno, l’autore del reato era un uomo. 132 le richieste d’intervento per aggressioni a donne perpetrate tra le mura domestiche, cui il tempestivo intervento dei Carabinieri, ha fermato scongiurando più gravi conseguenze.

 

 

Grande lavoro anche per i Carabinieri Forestali con 156 persone deferite a piede libero, per gestione illecita di rifiuti, violazioni in materia di urbanistica ed edilizia e in materia tutela della fauna, maltrattamento di animali e  incendio boschivo. 890 le sanzioni elevate, per un importo totale di 351.098,00 euro. Gli altri Reparti Speciali, come il Nas, nella sola Provincia di Rieti, ha denunciato in stato di libertà 11 persone ed elevato multe per oltre 80mila euro. Il Nucleo Ispettorato del Lavoro ha scoperto 54 lavoratori in nero ed elevato multe 730.000,00 euro, oltre a deferire in stato di libertà 65 persone per caporalato e sfruttamento della manodopera e truffa ai danni dello stato. Il 2021 ha visto controlli a tappeto su tutto il territorio per il rispetto delle normative anti Covid con 222 multe  elevate e 1 denunciata in stato di libertà.