Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, sci. Temperature alte e poca neve, piste chiuse al Terminillo

  • a
  • a
  • a

Capodanno senza neve a Terminillo dove, a meno di un brusco calo delle temperature, gli impianti di sci rimarranno fermi. “Magari ci fosse e potessimo aprire – dice uno sconsolato Flavio Formichetti, gestore degli impianti – Oggi (ieri, ndr) il termometro in quota segna 3 gradi e mezzo e per i prossimi giorni il meteo non promette nulla di buono con temperature previste ancora sopra la media stagionale. Mancano le condizioni per aprire le piste a chi vorrebbe portare su la neve dico che è una follia non essendoci un fondo che possa ‘trattenerla’”. Circostanza che pesa e non poco sulle prenotazioni di fine anno e inizio gennaio da parte degli amanti dello sci.

 

 

“L’affluenza c’è – dichiara il presidente provinciale di Federalberghi, Michele Casadei -, porteremo il Capodanno a casa ma resta, al momento, l’interrogativo sull’apertura delle piste. C’è stato un allentamento delle prenotazioni (secondo l’Uncem, l’Unione dei Comuni montani, stanno fioccando le disdette di prenotazioni fino all’Epifania con una percentuale che sfiora il 60%, ndr), diversamente sarebbe stato un vero boom”. Non ha perso la speranza il vice sindaco e assessore al Turismo, Daniele Sinibaldi: “Stiamo cercando di dare una mano per aprire quantomeno il tappeto, ma l’aiuto deve venirci innanzitutto dal meteo, e lì c’è poco da fare. Abbiamo pensato di portare la neve da La Malga per poi batterla, ma sarebbe un esercizio inutile se non si abbassassero le temperature. Seguiamo l’evolversi del meteo e speriamo di poter aprire, come detto, almeno il tappeto”.

 

 

Una situazione che segna ancora negativamente una stagione sulla neve non ancora decollata con chi sperava in un cambio di rotta dopo le feste di Natale più deluso che mai; ciò, nonostante una buona presenza di turisti nelle strutture alberghiere secondo la rilevazione fatta da Federalberghi. L’anno scorso, si ricorderà, fine anno fu contrassegnato da abbondanti nevicate a fronte di impianti chiusi a causa delle restrizioni dettate dalla necessità di contenere la pandemia.