Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, morto dopo essere precipitato con l'auto nel dirupo. Tragedia a Montenero: la vittima aveva 82 anni

F. L.
  • a
  • a
  • a

Il piccolo borgo di Montenero piange la scomparsa di Ottavio Rossetti, morto ieri mattina in un incidente stradale alle porte del paese. La tragedia si è consumata ieri mattina, domenica 12 dicembre, intorno alle 12 quando l’82enne, a bordo della sua Jeep, stava facendo ritorno a casa preveniente dalla vicina frazione di Capitignano dove l’uomo aveva dei terreni e dove vive anche uno dei figli. Una strada tutta in discesa, piena di tornanti e parti scoscese quella che collega la frazione al capoluogo. E’ proprio in uno di questi tornanti che l’auto dell’uomo è uscita dalla sede stradale finendo la sua corsa in un dirupo.

 

 

I soccorsi sono arrivati in poco tempo chiamati da altri automobilisti, ma per per il povero anziano non c’è stato nulla da fare. Sono arrivati dal distaccamento di Poggio Mirteto i vigili del fuoco insieme ai sanitari del 118 che vista la gravità della situazione hanno chiamato anche Pegaso. Sul posto, insieme al medico legale, anche i carabinieri arrivati da Rieti a cui spetterà ora il compito di ricostruire la dinamica dell’incidente che ha strappato alla vita l’anziano. Tra le cause più accredidate non è quella del malore improvviso che potrebbe aver fatto perdere all’anziano il controllo della sua auto. Questo e altri aspetti della vicenda sono comunque al vaglio dei militari dell’Arma.

 


L’uomo lascia la moglie e tre figli maschi. Cordoglio in paese dove Ottavio era conosciuto e stimato da tutti. Persona gentile e affabile e punto di riferimento per la piccola comunità di Montenero. A parlare e ricordare l’anziano ci ha pensato il sindaco Lavinia De Cola.
“Ottavio era una grande persona, credo stesse tornando in paese dopo aver fatto visita al figlio che abita a Capitignano. Quella che collega la frazione a Montenero è una strada piena di curve all’interno di una zona montuosa. Come amministrazione comunale ci stringiamo intorno alla famiglia di Ottavio e alla nipote Elvisa che è anche vice sindaco in Comune. Lui era uno dei simboli del nostro paese, perdiamo una grande figura”.