Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, strade e marciapiedi. In arrivo 350 mila euro dal Pnrr

M. P.
  • a
  • a
  • a

Manutenzione straordinaria delle strade e rifacimento della viabilità pedonale: marciapiedi e ciclovie. L’amministrazione comunale si avvia a progettare nuovi interventi di rifacimento della rete stradale cittadina e delle frazioni grazie ai fondi – 350 mila euro – del Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il Comune ha infatti partecipato al bando generale del Piano e avuto accesso ai fondi, contenuti nello stesso Pnrr, dedicati ai Comuni del cratere sismico.

 

“Da qui a fine anno (tempi strettissimi, dunque ndr) progetteremo gli interventi da eseguire stilando una lista delle priorità, in città come nelle frazioni – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Antonio Emili –, per effettuare la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi grazie ai fondi del Pnrr e legati al sisma”. Anche via Terenzio Varrone, una delle strade più trafficate e martoriate – dal punto di vista delle buche – della città dovrebbe essere sottoposta a lavori, di cui si parla da anni, che consentano di poterla finalmente percorrere senza il rischio di lasciarci gli pneumatici della macchina. In questo caso, però, le risorse necessarie fanno parte di quel “bottino” di 17 milioni ottenuti dall’amministrazione comunale come finanziamento pubblico per la rigenerazione urbana e la “qualità dell’abitare” su progetti elaborati dall’assessorato.

 

Anche via Sant’Agnese sarà manutenuta, al pari di via Varrone, grazie agli stessi fondi. Emili azzarda un cronoprogramma: “Entro il primo quadrimestre dell’anno prossimo affideremo gli incarichi di progettazione; contiamo quindi di avere i progetti entro l’estate e di avviare i lavori nella stagione successiva”. Perciò, se tutto procede secondo i piani, entro la fine del 2022 via Varrone – dove il dissesto stradale nasce da un problema legato ai sottoservizi - dovrebbe essere sistemata, così come via Sant’Agnese.