Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, super green pass. Pronto il piano

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

E’ stato ufficialmente predisposto il Piano provinciale per i controlli del super green pass. Il prefetto Gennaro Capo, d’intesa con il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, ha adottato il piano per l’effettuazione dei controlli volti a garantire il rispetto dell'obbligo del possesso delle certificazioni verdi come previsto dall’ultimo decreto legge. Dalla prefettura si fa sapere che “si tratta di un’attività che riveste particolare rilevanza anche in considerazione dell’evoluzione della pandemia che registra un incremento progressivo dei contagi anche legati alla diffusione della nuova variante "Omicron”.

FORZE DELL’ORDINE In pratica il piano, in linea con le direttive impartite dal ministro dell'Interno, prevede un sistema di controllo a campione diffuso e serrato che riguarderà la città capoluogo ed il resto della provincia, coprendo tutte le attività individuate nel decreto legge. I dispositivi, coordinati sul piano tecnico-operativo dal questore Di Lorenzo, vedranno il coinvolgimento della polizia di Stato, dei carabinieri, della guardia di finanza, con il contributo delle relative specialità quali, per la polizia di Stato (personale della questura e della polizia stradale), per l'Arma dei carabinieri (Carabinieri Forestali, Nil e Nas) - nonché con l'impiego di personale della polizia locale, della polizia provinciale, anche nelle singole realtà comunali per le quali si è provveduto a sensibilizzare i sindaci del territorio.

SERVIZI DI CONTROLLO I servizi riguarderanno le seguenti aree di intervento: servizi di ristorazione, bar, strutture ricettive, palestre, piscine, luoghi di intrattenimento (teatri, cinema, sale da ballo, impianti sportivi) nonché trasporto pubblico locale. Una particolare attenzione sarà infatti riservata alle verifiche da effettuare nell'ambito del trasporto pubblico locale. Al riguardo, le Forze dell’ordine saranno impiegate nelle attività di controllo, in particolare negli hub più sensibili della città e della provincia, con il contributo del personale Cotral. Proseguono i servizi generali di controllo del territorio, previsti nei fine settimana nelle zone della movida.

ASSOCIAZIONI COINVOLTE Il Prefetto ha sensibilizzato anche le associazioni rappresentative delle categorie produttive e commerciali “affinché i gestori di tali attività rispettino e facciano rispettare le previste misure relative al possesso del green pass”. Un’opera di sensibilizzazione già avviata da molti. 
SANZIONI Le violazioni saranno sanzionate ai sensi alle disposizioni vigenti, con multe da 400 a 1.000 euro e, per le attività economiche, anche con la sospensione dell'attività da 1 a 10 giorni. Le misure previste nel piano saranno operative dal giorno 6 dicembre e saranno mantenute fino al 15 gennaio 2022, nel rispetto delle disposizioni dettate in materia di differenti scenari di rischio. Il Piano è stato proposto anche ai sindaci della provincia, alle parti sociali e alle categorie produttive.