Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, violenza sulle donne. aumentano i casi nel Reatino

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

#questononèamore è lo slogan scelto dalla polizia in occasione del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne per rinnovare la campagna di sensibilizzazione su un tema che è diventato ormai drammatico visto che nel 2021 le donne uccise da mariti, compagni, figli o amanti è di 103. Forniti i dati per Rieti e provincia degli ultimi tre anni: da gennaio a settembre 2019, 24 gli atti di stalking, 32 i maltrattamenti in famiglia e 7 le violenze sessuali. Da gennaio a settembre del 2020 sono stati 25 gli atti intimidatori, 28 i maltrattamenti in famiglia e 5 le violenze sessuali mentre nell'anno che si sta per chiudere 29 le denunce per stalking, 40 quelle per maltrattamenti familiari e 7 per violenza sessuale.

 

Aumentano anzi raddoppiano i maltrattamenti familiari nel 2021 probabilmente anche legati alla pandemia e alla crisi che ha colpito molte famiglie. Anche quest 'anno gli agenti di polizia, hanno raggiunto i principali luoghi di aggregazione cittadini per sensibilizzare la popolazione, soprattutto quella più giovane, su un tema che sta assumendo proporzioni devastanti. Proprio per questo è stato distribuito l'opuscolo “Questo non è amore” dove la polizia analizza il fenomeno criminale enunciando dati statistici, testimonianze e normative di riferimento, sottolineando l'importanza del lavoro svolto dai centri antiviolenza e dal numero di pubblica utilità 1522 attivo 24 ore su 24, che fornisce,un importante supporto alle vittime di violenza, che nel pieno anonimato, possono chiedere aiuto. Anche nella provincia di Rieti, la polizia ha cercato di fornire la propria collaborazione per iniziative di educazione alla legalità finalizzate alla prevenzione ed alla messa in luce di situazioni di violenza, fisica e morale, che potrebbero degenerare in episodi particolarmente drammatici.

 

Durante tutti gli incontri, il personale della polizia ha fornito informazioni sugli strumenti di tutela a disposizione per intervenire su situazioni di violenza e stalking, ricordando anche che una semplice chiamata al 112 può garantire valida assistenza, conforto e protezione verso ogni tipo di violenza, nel rispetto della privacy e la tutela del caso dei più deboli. Anche il Comando Provinciale dei carabinieri di Rieti , ha aderito alla Giornata contro la violenza sulle donne illuminando la caserma sede del Comando Provinciale di luce arancione, per manifestare solidarietà alle donne vittime di violenza. “E’ importante denunciare – spiega il comandante provinciale Bruno Bellini - ma risultata altrettanto efficace la tempestività dell’intervento da parte delle pattuglie. Molti sono i casi dove sono state scongiurate gravi conseguenze per la rapidità con cui, soprattutto nelle periferie, i militari dell’Arma, a seguito di richiesta d’intervento hanno interrotto le violenze in atto nei confronti di donne e bambini in contesti domestici grazie a i servizi sociali e agli uomini dell'Arma che hanno scongiurato gravi danni all’incolumità delle vittime di violenza".